JM Finn attiva il telelavoro in una settimana grazie a Nutanix

JM Finn attiva il telelavoro in una settimana grazie a Nutanix
Ascolta l'articolo

Con l’infrastruttura IT corretta, la società finanziaria ha attivato il telelavoro per tutto il personale in un tempo record

Nutanix ha annunciato che la società di gestione degli investimenti JM Finn ha scelto Nutanix per implementare un’infrastruttura cloud privata sicura, flessibile e affidabile per supportare in modo agile le mutevoli esigenze dell’azienda. L’infrastruttura IT di JM Finn è stata recentemente messa alla prova quando l’azienda si è trovata a dover supportare il telelavoro per tutti i propri collaboratori a seguito della pandemia COVID-19 – il tutto in una settimana.

In questo periodo particolarmente difficile in cui le aziende sono impegnate a garantire la propria continuità operativa, le società in settori altamente regolamentati, come gli istituti finanziari, faticano a implementare il lavoro a distanza in modo sicuro, garantendo al contempo la conformità. Infatti, prima della pandemia COVID-19 solo il 5% di tutti gli impiegati lavorava in toto da casa. La sicurezza e la salvaguardia dell’accesso alle informazioni finanziarie dei clienti sono i fattori che da sempre influenzano la possibilità di lavorare a distanza nel settore dei servizi finanziari.

In JM Finn, la maggior parte dei dipendenti, soprattutto i cosiddetti “power user”, come i promotori finanziari e gli operatori di borsa che devono disporre di computer ad alte prestazioni, non lavorava a distanza. Recentemente però, l’intera struttura IT è stata aggiornata sfruttando la piattaforma HCI di Nutanix a supporto del cloud privato, con particolare attenzione alla virtualizzazione e alle soluzioni software-defined. Ciò ha permesso alla società di distribuire in modo agile un’infrastruttura VDI (Virtual Desktop Infrastructure) per tutti i dipendenti essenziali, compresi i power user.

“La nostra infrastruttura era già totalmente virtualizzata e questo ha fatto un’enorme differenza nell’implementazione del telelavoro”, ha affermato Jon Cosson, Head of IT and Chief Information Security Officer di JM Finn. “È fondamentale disporre dell’infrastruttura corretta ed è evidente che molte società finanziarie non si sono preoccupate di questo aspetto. La nostra infrastruttura di private cloud Nutanix, che è alla base di tutti i nostri carichi di lavoro, VDI compresi, ha svolto un ruolo fondamentale nel garantire la sicurezza e la produttività del nostro personale in telelavoro”.

Leggi anche:  Android 11 Beta è arrivato, ecco le novità

Una delle principali sfide che le società finanziarie si trovano ad affrontare nell’organizzare un ambiente di lavoro remoto è come soddisfare le esigenze dei power user. Può essere incredibilmente complesso in quanto sono necessari computer potenti con elevati livelli di fault tolerance, una notevole quantità di spazio di archiviazione e memoria e da quattro a otto monitor. Molte società non sono in grado di supportare il telelavoro per questi utenti, ma il team di JM Finn è ora perfettamente organizzato per lavorare da casa senza sacrificare le prestazioni o la sicurezza grazie ad alcuni strumenti fondamentali.

Un altro punto fermo per il team IT di JM Finn era la garanzia della piena conformità con i requisiti normativi. Molte soluzioni cloud, che le aziende sfruttano per distribuire rapidamente piattaforme di telelavoro, non assicurano la conformità normativa. Grazie alla loro infrastruttura di cloud privato Nutanix, il team di JM Finn garantisce che tutti i dati e le informazioni necessarie siano archiviate in locale in modo sicuro. In termini di sicurezza, il team ha inoltre rafforzato l’autenticazione a due fattori e creato un sistema di conference call.

“Grazie al cloud privato basato su Nutanix, il team JM Finn team ora è pienamente operativo a distanza con la tranquillità di operare in un ambiente sicuro”, ha affermato Dom Poloniecki, General Manager, Sales, Western Europe and Sub-Saharan Africa di Nutanix. “Grazie all’infrastruttura adatta e una soluzione software-defined in grado di adattarsi con facilità all’evolversi delle esigenze aziendali, sono riusciti a reagire rapidamente alla situazione di crisi attuale continuando a fornire i servizi richiesti alla clientela”.

La lungimiranza di JM Finn ha permesso all’azienda di affrontare in modo agile e rapido l’emergenza COVID-19 senza interruzioni dell’attività. Sfruttando un’infrastruttura di cloud privato software-defined hanno implementato il telelavoro in modo rapido, sicuro e in un tempo record.

Leggi anche:  Microsoft Teams ha 13 milioni di utenti attivi al giorno, più di Slack