Dylog Italia acquisisce la start-up bolognese StudioBoost

Prysmian Group acquisisce la canadese EHC Global
Ascolta l'articolo

Dylog Italia investe nel futuro con l’acquisizione di una start-up specializzata in software per piccole e medie imprese, esercizi commerciali e professionisti

Dylog Italia Spa continua ad investire nello sviluppo delle proprie soluzioni software. La scorsa settimana la tech company torinese ha definito una nuova operazione strategica: l’acquisizione della dinamica start-up bolognese StudioBoost Srl, azienda attiva nella progettazione e nella creazione di soluzioni smart e innovative per la gestione di piccole e medie imprese, esercizi commerciali e professionisti.

Prodotti e servizi a valore aggiunto, prevalentemente in cloud, in grado di rivoluzionare profondamente le modalità di approccio all’attività e di renderla più efficiente ed efficace.

StudioBoost, infatti, pur essendo una giovane start-up si è sviluppata in modo sorprendentemente rapido fino a diventare un player apprezzato e qualificato.

L’acquisizione di StudioBoost permette a Dylog un’attività sinergica che le garantisce di rafforzare la propria presenza sul mercato e di poter introdurre una significativa accelerazione nella proposizione di soluzioni in cloud per commercialisti, esercenti e piccole e medie imprese.

Integrando la propria offerta con quella dell’innovativa startup, l’operazione appena conclusa rafforza ulteriormente la leadership di Dylog in ambiti core del proprio business.

“Studio-Boost – dice Rinaldo Ocleppo, Presidente del Gruppo Dylog Italia Spa – è una giovane società italiana, che è riuscita a imporsi fin da subito come player di riferimento nello sviluppo di strumenti digitali all’avanguardia per ambiti, come gli studi dei commercialisti e le piccole e medie imprese, in cui operiamo da anni, come un punto di riferimento per migliaia di clienti. Integrando la piattaforma della start-up, il gruppo potrà ampliare e ulteriormente potenziare la propria offerta digitale in questi ambiti. Ciò ci servirà per ampliare ed arricchire la nostra offerta, non solo in servizi e soluzioni, ma anche in competenze”.

Leggi anche:  NetApp acquisisce Talon Storage

“Con questa operazione – commenta Domenico Navarra, fondatore di StudioBoost, che è stato confermato nel ruolo di Amministratore Delegato – troviamo nuovi incentivi di crescita e sviluppo, a conferma delle strategie che abbiamo fino a qui messo in atto e che da oggi, col sostegno di un colosso come Dylog, potranno essere ulteriormente ampliate. L’ingresso in una realtà tanto strutturata è per noi motivo di grande orgoglio, soprattutto perché alcuni nostri prodotti sono già stati inseriti nell’offerta Dylog proprio tra quelle soluzioni dedicate alla mitigazione delle conseguenze operative dovute a COVID-19. Benché questa acquisizione arrivi in un momento molto delicato per il Paese, duramente provato dal lockdown, per noi ha coinciso con alcune iniziative di grande rinnovamento come l’apertura della nuova sede e la messa on line del nostro nuovo sito”. “Iniziative che, prosegue Navarra, abbiamo portato caparbiamente avanti nonostante le ovvie difficoltà proprio per dare un segnale di vitalità e speranza per i nostri collaboratore e i nostri clienti”.