EPC e Industry 4.0, l’approccio digitale di EVOLVEA

EPC e Industry 4.0, l’approccio digitale di EVOLVEA
Ascolta l'articolo

Controllo completo dei siti produttivi e del building, dal progetto alla manutenzione. La società di Gruppo Filippetti propone soluzioni integrate di engineering, procurement & construction, tramite piattaforme digitali basate su tecnologie 4.0 e IoT

Engineering, procurement & construction (EPC) concepiti in modo innovativo: questo è quanto caratterizza EVOLVEA, società di Gruppo Filippetti che integra servizi tradizionali, come ingegneria multidisciplinare e costruzioni, a soluzioni tecnologiche erogate tramite piattaforme proprietarie, basate sull’uso intensivo di tecnologie intelligenti legate al mondo IoT.

«Nel classico modello di EPC, ingegneria, procurement e costruzione sono “mondi” separati tra loro» – spiega Pietro Grimaldi, EPC Business Unit manager di EVOLVEA. «Il nostro approccio è differente e digitale. Impieghiamo tecnologie proprietarie, o di altre società di Gruppo Filippetti, e le integriamo tra loro in tutte le fasi del progetto, dall’ingegneria alla costruzione in cantiere. Nell’engineering utilizziamo come standard il building information modeling (BIM), modello 3D che contiene tutte le informazioni su oggetti, tempi, fasi di costruzione dell’opera e che accompagnerà il progetto dal suo concepimento fino alle attività di facility management, successive alla realizzazione».

Il modello BIM, caricato sulla piattaforma Geoweb CDE (Common Data Environment), raccoglie anche le informazioni scambiate con il cliente che in questo modo è costantemente aggiornato sulle fasi di realizzazione.

PROCESSI DIGITALI E MAGGIOR CONTROLLO. IN OGNI FASE.

«Le nostre piattaforme ci garantiscono assoluto controllo su tutti gli aspetti del progetto, mentre tecnologie come il laser scanner ci permettono di definire con precisione l’AS IS (stato di fatto) e di rilevare il contesto ambientale nel quale nascerà l’opera» – prosegue Grimaldi. «Non ci basiamo più solo su documenti cartacei. Costruiamo un modello federato in 3D, perfettamente fedele alla realtà. La nostra forza sta nella capacità di integrare tecnologie IoT e automazione all’interno del modello BIM, e usarle sia nelle fasi costruttive, sia mettendole al servizio dei clienti».

Leggi anche:  Flessibilità e continuità, ERP e CRM in cloud

Nella fase di procurement, EVOLVEA è in grado di seguire il tracking dei materiali necessari alla costruzione, inclusa la logistica degli asset. «Tramite tag RFID e altre tecnologie proprietarie, tracciamo i materiali utilizzati in cantiere, dalla ricezione fino alla posa in opera. Conosciamo anche il tempo di utilizzo di un equipment e il suo spostamento da un cantiere all’altro» – continua Grimaldi. «Nella fase costruttiva, mostriamo al cliente a che punto siamo rispetto al risultato atteso, controllando che l’opera e l’installazione sia stata fatta in modo corretto e nei tempi indicati».

Questo modo di operare, supportato dalla digitalizzazione dei processi, permette a EVOLVEA di realizzare l’industrializzazione necessaria alla trasformazione del comparto costruttivo.

AUTOMAZIONE E INTEGRAZIONE

Ma le possibilità offerte da EVOLVEA vanno ben oltre la costruzione dell’edificio. «Dopo la fase costruttiva – prosegue Grimaldi – il cliente potrà controllare e pilotare da remoto l’impianto o l’edificio, attraverso sensori e PLC. Questo è possibile perché abbiamo puntato molto su automazione e Internet of Things».

Secondo Grimaldi, building automation spinta e tecnologie IoT saranno strumenti vincenti anche nella fase post-pandemia: «Ogni edificio si spingerà sempre più verso la salvaguardia dei suoi occupanti e verso i controlli manutentivi e di qualità delle utility erogate. Ogni sistema interagirà con gli altri, comunicando in tempo reale i parametri di qualità dell’aria e dell’acqua o migliorando l’efficienza energetica degli impianti. Sempre più spinta sarà anche la manutenzione predittiva per evitare guasti prima che si verifichino, con conseguenti risparmi di tempi e costi». EVOLVEA è già stata scelta da grandi aziende internazionali del mondo oil&gas, energy, manifatturiero, food e automotive, che le hanno affidato la realizzazione di plant produttivi all’avanguardia.

Leggi anche:  Microsoft eliminerà Cortana da Android e iOS