Così iOS 14 cambia il modo di usare l’iPhone

iOS 14 beta: come scaricare il nuovo sistema operativo mobile di Apple
Ascolta l'articolo

Il nuovo sistema operativo ha una serie di chicche che permettono di utilizzare diversamente da oggi i telefonini supportati

Quando Apple ha presentato iOS 14 ha svelato solo le funzionalità principali, ma come per tutti i software della Mela, dietro c’è anche di più, come hanno scoperto i primi che hanno messo le mani sul sistema operativo di prossima generazione in versione beta, solo per sviluppatori. Come notato da 9to5Mac, una delle nuove funzionalità di iOS 14 è il cosiddetto “Back Tap”, parte della sezione di accessibilità che consente di navigare nel telefono semplicemente toccandolo sul retro. Impostando Back Tap si fa sì che due o tre tocchi posteriori vengano mappati su una varietà di scorciatoie come i controlli del volume, screenshot e il blocco schermo.

Le hidden feature di iOS 14

Secondo Patently Apple, Apple ha lavorato per un po’ alla possibilità di controllare i dispositivi semplicemente toccando la scocca, anche se sembra che le incarnazioni iniziali dell’idea fossero per l’iPad. È possibile che l’iPhone 12 offra ulteriore supporto con la funzione, magari includendo un motore aptico su misura che consenta al telefono di registrare i tocchi ma attualmente non esiste una tecnologia dedicata negli iPhone che faccia ciò, quindi è possibile che i dispositivi esistenti non possano andare molto oltre. La beta pubblica di iOS 14 verrà lanciata a luglio e in quel momento sarà possibile installarla per molte più persone, sebbene il software resti appunto in anteprima e quindi non privo di difetti e bug per l’uso quotidiano.

Per l’arrivo dell’update finale invece si dovrà attendere fine settembre oppure ottobre, quando Apple lancerà sul mercato i nuovi iPhone 12. A proposito di questi, le ultime indiscrezioni parlano di un prossimo smartphone spedito senza il caricatore a muro in confezione, ragion per cui la Mela punterebbe esclusivamente sulla ricarica wireless, sicuramente più semplice da usare ma anche meno ottimizzata dal punto di vista della velocità di alimentazione.

Leggi anche:  La nuova mossa di SAP nel mercato delle piattaforme