Prima del lancio della Xbox Series X, Microsoft chiude i suoi negozi fisici in tutto il mondo

Prima del lancio della Xbox Series X, Microsoft chiude i suoi negozi fisici in tutto il mondo
Ascolta l'articolo

Nella eterna lotta ai negozi più iconici sulla piazza, Redmond fa un passo indietro: impossibile competere con Apple

Okin Microsoft non lo diranno mai ma è evidente che il tentativo di replicare il successo degli Apple Store sia fallito. La casa di Redmond ha infatti deciso di chiudere tutti i Microsoft Store in giro per il mondo, tranne quelli più grandi a Londra, New York, Sydney e Redmond appunto, poco prima del lancio della Xbox Series X. La multinazionale ha spiegato che “reimmaginerà” i restanti Microsoft Experience Centers, che di fatto non vendono prodotti, concentrandosi prevalentemente sule vendite online e sulla distribuzione capillare già in essere. La mossa non è affatto banale visto che, a livello globale, si contavano almeno 80 store, che davano lavoro a centinaia di persone.

La pandemia ha accelerato la chiusura degli Store

Microsoft ha voluto anticipare le critiche confermando che il personale al dettaglio verrà reintegrato nelle strutture aziendali, focalizzate alle vendite in remoto, nonché alla formazione e al supporto. Non sono dunque previsti licenziamenti ma le chiusure comporteranno perdite per circa 450 milioni di dollari, incluse le svalutazioni delle attività. Microsoft ha insistito sul fatto che continuerà a investire nei suoi negozi digitali su Microsoft.com, così come su Xbox e Windows, che, secondo la società, raggiungono oltre 1,2 miliardi di persone ogni mese in 190 mercati. “Le nostre vendite sono cresciute online man mano che il portafoglio di prodotti si è evoluto, con tema che ha dimostrato di poter dare ai clienti quel supporto che sarebbe stato difficile in qualsiasi luogo fisico. Siamo grati ai clienti dei vari Microsoft Store e non vediamo l’ora di continuare a servirli online e nelle sedi aziendali”.

Secondo alcune fonti, la compagnia aveva pianificato di chiudere i negozi a un certo punto nel 2021, ma la pandemia ha accelerato i piani. Paradossalmente, le chiusure arrivano a poco dal previsto lancio della Xbox Series X, che sarebbe stata un’attrazione principale in tutti gli store, come peraltro già successo per i più grandi lanci precedenti.

Leggi anche:  Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia ai suoi clienti dice #NoiCiSiamo