Samsung ripensa agli smartphone con batterie rimovibili

Samsung ripensa agli smartphone con batterie rimovibili
Ascolta l'articolo

Tornerà di moda il cellulare con batteria non più fissa? Pare di sì, con il modello SM-A013F entry level in uscita entro l’anno

Gli smartphone con batterie rimovibili sono rari al giorno d’oggi, specialmente nelle categorie di fascia media e premium. Samsung, tuttavia, potrebbe far tornare in voga l’idea, con il lancio di un esemplare entry-level. Secondo Sammobile, un modello potrebbe essere presentato molto presto, proprio per accontentare chi necessita di un dispositivo dalle buone prestazioni ma dal prezzo contenuto. Il codice di riferimento pare essere SM-A013F, al cui fianco vi sarebbe una batteria da 3.000 mAh. Il rapporto di Sammobile afferma inoltre che lo smartphone potrebbe essere dotato di opzioni di archiviazione da 16 GB e 32 GB, con una disponibilità entro l’anno in Asia e in Europa. Addirittura si parla anche di colori: rosso, blu e nero, in mercati selezionati.

Una nuova ondata di entry level?

Vale la pena notare che Samsung già offre alcuni telefoni con batterie rimovibili della serie XCover, tuttavia non destinati al mercato di massa ma ad aziende e lavoratori in mobilità. La coreana, all’inizio di quest’anno, ha lanciato un telefono rugged di fascia media, Galaxy XCover Pro, dotato di supporto batteria sostituibile. Le batterie rimovibili erano uno standard nel settore della telefonia mobile, che consentivano di svolgere una semplice soluzione per il problema di durata dell’autonomia, senza dover cambiare del tutto il cellulare.

Samsung era stata tra le prime ad abbandonare tale modus operandi, dotando i suoi Galaxy di moduli fissi ma da qualche tempo la società ha cominciato a investire in fonti integrate, per garantire un design più sottile e una maggiore resistenza interna. Samsung non ha formalmente commentato la questione e l’esistenza dello smartphone con nome in codice SM-A013F non è stata ancora confermata.

Leggi anche:  Intel sta abbandonando le CPU desktop a 10 nanometri? No