iOS 14 beta: come scaricare il nuovo sistema operativo mobile di Apple

La prima beta pubblica di iOS 14 e iPadOS 14 è online
Ascolta l'articolo

L’update consente di posizionare i widget sulla schermata iniziale per la prima volta e rende Siri più intelligente

Apple si sta preparando a rilasciare il suo aggiornamento annuale per iOS che uscirà probabilmente a settembre. Tuttavia, qualcuno può già provarlo da ora, registrandosi a uno dei programmi beta di Apple. Non è ancora stata fissata una data precisa per l’uscita della beta pubblica di iOS 14, ma dovrebbe essere intorno al 13 luglio. Per essere idonei, bisogna iscriversi al programma beta della Mela, con un ID Apple valido. Come buona norma nello scaricare l’anteprima, è consigliabile eseguire il backup del telefono, nel caso in cui qualcosa vada storto. Ma non è tutto: anche prima del 13 luglio, con un account per sviluppatore, iOS 14 beta è già pronto all’uso, seguendo un paio di passi molto semplici.

Come iscriversi alla beta

L’account sviluppatore, da circa 90 euro all’anno, dà accesso a una gamma di soluzioni beta. Insomma, può convenire o meno, resta il fatto che se è solo per avere l’anteprima in anticipo sugli altri di qualche mese, forse non ne vale la pena. Ad ogni modo, una volta terminato il backup del telefono si dovrà scaricare il profilo beta di iOS 14 sull’iPhone. Si tratta di un certificato che, una volta cliccato sull’icona del menu nella parte superiore sinistra dello schermo delle impostazioni, permetterà di fare il download del sistema operativo. Bisognerà installarlo manualmente su Impostazioni> Generali> Profilo, un’opzione assente prima.

È un aggiornamento da 5 GB, quindi ci vorrà del tempo. Meglio collegare lo smartphone alla presa di corrente che, al termine, verrà riavviato senza alcuna personalizzazione precedente. Ricordiamo che iOS 14 beta è ben lungi dall’essere un software definitivo, perché ancora teoricamente pieno di bug e incompatibile con tante app. Preferibile quindi usarlo su un telefono secondario e non il principale per lavoro e vita personale.

Leggi anche:  CRIF Digital Next eleva le esperienze digitali dei clienti