DGS mette in sicurezza il cloud con Check Point

Ascolta l'articolo

Il paradigma “Secure by Design” e le Infrastrutture di IT Security di Check Point elementi abilitanti per il cloud: operatività garantita a ogni livello con le giuste scelte di sicurezza e una responsabilità realmente condivisa

DGS, società specializzata nella fornitura di servizi e soluzioni di valore in ambito Cyber Security, Digital Solutions e Management Consulting, è un partner con competenze specifiche mirate ad accompagnare il percorso di adozione e di implementazione di soluzioni cloud in aziende di ogni dimensione.

Con un know-how certificato su soluzioni di riconosciuta valenza nel mercato globale quali quelle di Check Point Software Technologies, DGS supporta le aziende italiane desiderose di innovare le loro infrastrutture informatiche in chiave cloud mantenendo valide tutte le tutele di sicurezza previste per le infrastrutture on-premise.

I vantaggi del cloud sono innumerevoli e sono oramai globalmente riconosciuti. In termini di flessibilità e TCO (total cost of ownership), il cloud rappresenta l’opzione ideale per aziende di ogni dimensione che vogliono contenere nel tempo gli investimenti dedicati ai comparti informatici, senza perdere in qualità e sicurezza. Grazie alla sua infrastruttura abilitante, il cloud consente di ottimizzare le risorse umane e l’effort di gestione.

“Se il Cloud si configura come un’opportunità da cogliere sempre più, anche in affiancamento alle infrastrutture on-premise, è altresì vero che nel panorama odierno il crescente aumento e livello di sofisticazione delle minacce informatiche presenta dei rischi che è necessario non trascurare” afferma Gianluca Cimino, Cyber Security Chief Strategy Officer in DGS, che accende i riflettori sul tema della security, sottolineando l’importanza per le aziende di adottare sin dalla fase di prima analisi e progettazione di un’infrastruttura cloud un modello ‘Secure by Design’. Tale modello, facendo leva sul miglioramento continuo della Visibilità, sul paradigma Zero Trust e sulla Capacità di Detection Preventiva, consente di organizzare azioni di Difesa strutturate e puntuali.

Leggi anche:  Smart working: i consigli per permettere ai dipendenti di lavorare in sicurezza
Gianluca Cimino, Cyber Security Chief Strategy Officer in DGS

Tra le soluzioni cloud più avanzate disponibili oggi sui mercati nazionale ed estero vi è in primis Check Point CloudGuard della stessa società leader globale nell’ambito della cyber security. CloudGuard è la famiglia di prodotti per la sicurezza in cloud di casa Check Point progettata per prevenire attacchi informatici di ogni natura, inclusi gli attacchi multi-vettore e polimorfici di quinta generazione (Gen V). Nelle sue versioni per IaaS e SaaS, CloudGuard è parte di un’architettura di sicurezza unificata più ampia, Infinity, grazie alla quale la soluzione di prevenzione e protezione è in grado di porsi a tutela completa delle risorse, dei dati e delle informazioni aziendali in ambienti cloud e multicloud.

“Le aziende sono chiamate oggi a guardare al cloud come a un next step non solo di innovazione di sistema, ma soprattutto di sicurezza” precisa Massimiliano Bossi, Channel & Territory Sales Manager di Check Point Software Technologies Italia “Dotarsi di un’infrastruttura cloud non può voler dire considerare come secondario il tema della messa in sicurezza degli asset critici aziendali. La nostra Cloud Security, contemplata sin dagli esordi progettuali, è in vero un acceleratore di business concreto per aziende di ogni settore e industry, poiché è studiata per adattarsi con flessibilità consentendo di soddisfare ogni esigenza di digitalizzazione e di ottimizzazione dei processi aziendali in cloud”. Lo sa bene anche DGS che come società certificata Check Point (Professional Services Certification Program) supporta come Partner strategico da oltre 20 anni Grandi Clienti dei principali segmenti di mercato – Energy e Utilities, Settore Pubblico, Servizi Finanziari, Industria e Manufacturing, Retail e Distribution, Telco e Media, T&T – nel pieno sfruttamento delle più avanzate tecnologie abilitanti per la sicurezza del cloud, oltre che di reti, endpoint e dispositivi mobile.

Leggi anche:  Cybersecurity e intelligenza artificiale. Gli alfieri della security intelligence
Massimiliano Bossi, Channel & Territory Sales Manager di Check Point Software Technologies Italia

Grazie alle soluzioni specifiche di Check Point e alla loro integrazione in un’unica architettura di sicurezza, DGS è in grado di offrire la medesima attenzione e protezione alle risorse in cloud data a quelle on-premise. L’approccio ‘Security by Design’ consente a DGS di collaborare con tutti gli attori coinvolti nel percorso di migrazione e adozione degli ambienti cloud, per evitare interruzioni dell’operatività – dovute ad esempio a tentativi di attacco informatico al sistema informativo.

“E’ un lavoro di team che fa leva su responsabilità condivisa e competenze all’avanguardia” afferma Cimino di DGS. L’opportunità fornita da CloudGuard di riscrivere da zero l’infrastruttura IT, contemplando avanzati aspetti di security, ha un’importanza fondamentale ancora più in questa epoca in cui le quotidiane attività lavorative si svolgono al di fuori dei perimetri aziendali per periodi di crescente durata. “Solo grazie ad una piena consapevolezza dei vantaggi così come dei rischi insiti nel cloud e ad interlocutori preparati e affidabili, le aziende possono fare le giuste scelte di sicurezza per operare con serenità nello sfidante panorama delle minacce odierne e di domani” precisa Bossi di Check Point.