Forum The European House – Ambrosetti: grazie a Cisco, fisico e digitale si fondono dando vita una nuova modalità di incontro

Forum The European House - Ambrosetti: grazie a Cisco, fisico e digitale si fondono dando vita una nuova modalità di incontro
Ascolta l'articolo

Inizierà domani a Cernobbio la nuova edizione del Forum The European House – Ambrosetti, la tre giorni (4, 5 e 6 settembre 2020) organizzata da Ambrosetti nella prestigiosa Villa D’Este durante la quale si discuterà con una selezionatissima platea di partecipanti “Lo Scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”.

Un appuntamento da sempre esclusivo che si svolge a porte chiuse ma che nell’edizione di quest’anno riunirà 200 top manager italiani e internazionali in modo del tutto innovativo, in un evento ibrido in cui fisico e digitale si fondono grazie alla sapiente regia di Cisco per dare vita a una nuova straordinaria e coinvolgente esperienza d’incontro.

Per rispettare il distanziamento sociale e gestire quindi in totale sicurezza l’evento, metà dei partecipanti sarà fisicamente presente in sala mentre l’altra metà sarà collegata da remoto. Per il collegamento da remoto, i relatori utilizzeranno Cisco Webex DX80, un potente dispositivo di collaborazione e videocomunicazione all-in-one dotato di hardware audio e video di altissima qualità, mentre i partecipanti e giornalisti remoti utilizzeranno Cisco Webex, piattaforma di collaborazione e comunicazione scalabile, intelligente e sicura, permettendo così ai virtualmente presenti e di partecipare a tutti gli appuntamenti del Forum.

I partecipanti da remoto, potranno collegarsi all’evento scegliendo la “stanza virtuale” Cisco Webex in base alla lingua di appartenenza, avendo così garantita la traduzione simultanea.

Inoltre, per abilitare e gestire tutti gli appuntamenti, sia programmati che ad-hoc, tra i partecipanti fisici e virtuali, a Villa d’Este sono state predisposte delle postazioni con installate le Cisco Webex DX80 tramite le quali avverranno gli incontri con le persone collegate da remoto, permettendo così di videocomunicare e interagire come se il meeting avvenisse di persona. Prima dell’appuntamento, la persona collegata da remoto, riceverà via e-mail un invito in cui è segnalato il link sul quale cliccare per partecipare al meeting Cisco Webex mentre il partecipante fisicamente seduto davanti alla DX80 dovrà semplicemente premere un tasto per avviare l’incontro. Tutto il programma di incontri fissati nel corso del Forum sarà dunque integrato e gestito dalla tecnologia Cisco.

Leggi anche:  MIX No Limits, il principale IXP italiano sempre più a fianco degli operatori

Non solo. A dimostrazione di quanto la tecnologia sia in grado di abilitare nuove esperienze rendendo ciò che è virtuale il più “fisico” possibile, in determinate occasioni i relatori collegati da remoto saranno presenti sul palcoscenico dell’evento grazie a una telepresenza olografica, abilitata dall’azienda tutta italiana Naumachia.

Grazie all’elevatissima qualità della videocamera integrata nella soluzione di videoconferenza Cisco Webex DX80, il video, elaborato tramite un particolare software, permetterà di creare l’ologramma del relatore che in quel momento parlerà da remoto e proiettarlo direttamente sul palcoscenico in sala.

Tra i relatori presenti in questa modalità “olografica” Hillary Clinton, l’ex consulente della Casa Bianca John Bolton, l’ex segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, la virologa Ilaria Capua, il presidente di Microsoft, Brad Smith, il governatore della Banca centrale cinese, Yi Gang.

Tutto ciò renderà ancora più coinvolgente l’interazione con il pubblico, garantendo ai partecipanti un’esperienza davvero unica e quanto mai stimolante per interagire con i relatori esattamente come se fossero presenti in sala.

“Immaginiamo un futuro in cui fisico e virtuale coesistono e interagiscono, dove il digitale è l’abilitatore per creare un mondo più inclusivo”, ha commentato Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia. “Dobbiamo guardare al domani con un occhio diverso: la crisi sanitaria ha imposto nuovi paradigmi e nuovi approcci, dobbiamo progettare nuovi modi di lavorare e di apprendere e non possiamo prescindere da una modalità ibrida per coinvolgere maggiormente le persone, affinché tutti possano sentirsi partecipi e coinvolti. Il digitale aumenta e potenzia l’esperienza che avviene all’interno di uno spazio fisico e il Forum The European House – Ambrosetti ne è l’esempio concreto”.

La consolidata collaborazione tra Cisco e The European House – Ambrosetti dura da tempo e nel recente periodo di emergenza che ha colpito l’Italia e tutto il mondo, è stata ancora più preziosa. The European House – Ambrosetti si è infatti dotata sin da subito dei dispositivi Cisco Webex DX80 e della piattaforma di collaborazione e comunicazione Cisco Webex per continuare ad operare anche a distanza. Ciò ha permesso inoltre di sperimentare e progettare una nuova modalità di fare eventi, che garantisse un’esperienza del tutto nuova, quanto mai innovativa e con la stessa unicità che contraddistingue gli eventi The European House – Ambrosetti. Il tutto in modalità ibrida. E tutto ciò, oggi accade proprio sul prestigioso palcoscenico del Forum The European House – Ambrosetti.

Leggi anche:  Maticmind, nuove sinergie a 5G