Banca Progetto sceglie S2E Solutions to Enterprises

Banca Progetto sceglie S2E Solutions to Enterprises
Cesare Moroni, Ceo di S2E
Ascolta l'articolo

L’innovativa banca digitale italiana avvia una collaborazione con S2E per aumentare la sicurezza della propria infrastruttura IT

Banca Progetto, specializzata in servizi per le piccole e medie imprese italiane e per la clientela privata, dopo aver adottato un approccio cloud-first efficiente ed efficace per il proprio business, ha avviato una collaborazione con S2E Solutions to Enterprises, società di consulenza in ambito business e technology innovation, leader dell’Information Security che offre servizi di Security Advisory, progettazione SOC, sicurezza industriale, ethical hacking ed eDiscovery.

Con S2E, Banca Progetto ha ulteriormente incrementato i livelli di sicurezza della propria infrastruttura favorendo così la convergenza dei vari aspetti organizzativi, logici e fisici nella prospettiva della massimizzazione della tutela del patrimonio e degli assets della banca.

Banca Progetto ha scelto S2E sia per la sua naturale inclinazione all’innovazione sia per la sua comprovata eccellenza operativa, per il particolare focus sul cloud e per gli elevati standard di sicurezza e conformità che fornisce alle organizzazioni finanziarie di tutte le dimensioni.

Grazie a questa partnership i benefici innovativi e tecnologici per la Banca si traducono in una maggiore efficienza in diverse aree tra le quali:

  • l’attività di gestione delle funzionalità di sicurezza legate all’infrastruttura IT (rete, sistemi ed applicazioni) sia fisica sia in cloud;
  • l’infrastruttura IT e la sua sicurezza vengono monitorate in tempo reale al fine di individuare tempestivamente tentativi di intrusione, di attacco o di misuse dei sistemi;
  • i servizi finalizzati a migliorare il livello di protezione dell’organizzazione (Security assessments, vulnerability assessments, early warning, security awareness).

Cesare Moroni, Ceo di S2E, ha commentato: “Siamo entusiasti della collaborazione con Banca Progetto che, con lungimiranza, ha guardato alla sicurezza non solo come tema puramente tecnologico, ma anche come un approccio culturale, che consentirà loro di essere pronti ad affrontare le dinamiche di un contesto in continua evoluzione, quale è quello di una banca nativamente digitale.

Leggi anche:  Adolescenti e Catfishing: ad oltre 6 ragazzi su 10 è capitato di imbattersi in profili falsi sui social

In un ecosistema sempre più interconnesso, infatti, la sicurezza intesa in senso globale rappresenta un elemento critico che ricopre un ruolo fondamentale per salvaguardare la resilienza e la crescita di un’impresa. S2E è un player nella digitalizzazione delle infrastrutture: abbiamo sviluppato una solida competenza in ambito cyber security continuando ad investire in nuovi servizi  che aiuteranno i nostri clienti  ad automatizzare e semplificare la gestione di applicazioni sempre più critiche, con requisiti di compliance e di security estremamente stringenti”.

“L’accelerazione di Banca Progetto sul digitale è stata possibile grazie al confronto e all’integrazione con le realtà del mondo fintech, fondamentali per creare innovazione attraverso sinergiche soluzioni a supporto dello sviluppo del nostro modello di business”, ha aggiunto Paolo Fiorentino, Amministratore Delegato di Banca Progetto. “L’intera nostra infrastruttura ed i servizi annessi operano interamente in cloud e di conseguenza la protezione del nostro patrimonio tecnologico rappresenta un punto cruciale di attenzione sia per noi sia per il regolatore. Per tale ragione è fondamentale collaborare con le migliori fintech presenti sul mercato e l’accordo con S2E, leader nel settore, rappresenta un ulteriore passo verso il consolidamento degli assets digitali della banca”.