Google Maps aggiunge nuovi strumenti AR per muoversi in città

Google Maps aggiunge nuovi strumenti AR per muoversi in città
Ascolta l'articolo

Dopo il lancio cella gamma di Pixel 4a 5G e Pixel 5, arrivano novità software per il gruppo statunitense

Non contenta delle recenti novità hardware, con il lancio la scorsa settimana di Pixel 4a 5G e Pixel 5, oltre che del nuovo Chromecast con Google TV e lo speaker connesso Nest  Audio, Google si è mossa anche dal punto di vista del software. Ecco allora le funzionalità esclusive di Google Maps, che mirano ad aiutare le persone a muoversi meglio in città. Già qualche giorno fa aveva debuttato in Italia il nuovo livello “Covid-19”, che dovrebbe disincentivare nel seguire percorsi molto affollati per raggiungere una meta. Adesso, aggiornamenti a Maps che puntano a rendere la piattaforma un po’ più utile per spostarsi, e anche futuristica. In particolare, Google sta espandendo le funzionalità di realtà aumentata (AR) all’interno di Maps.

Come cambia Google Maps

L’anno scorso, Google aveva introdotto Live View, una funzione che utilizzava l’AR per guidarci in una città. Presto, la società renderà disponibile una nuova funzionalità per visualizzare la posizione di negozi e punti di riferimento di interesse, quanto sono distanti e la direzione per raggiungerli. Ad esempio, se si sta cercando la Torre Eiffel a Parigi, si vedrà un piccolo punto blu che dice da che parte andare all’interno di un feed live dalla fotocamera del telefono.

Google ha anche affermato di aver espanso Live View in modo che funzioni durante l’utilizzo della navigazione multimodale. Il tutto sarebbe molto comodo, ad esempio, già da quando si scende dalla metro: una volta usciti dalla stazione si può utilizzare Live View per orientarsi e iniziare a camminare nella giusta direzione. La visualizzazione dal vivo inizierà a essere implementata nelle indicazioni di trasporto pubblico e nella condivisione della posizione “nelle prossime settimane”, mentre la nuova funzione di punti di riferimento supporterà 25 città, secondo Big G, “molto presto”.

Leggi anche:  Identity empowering, Almaviva sceglie Okta