Il cloud per accelerare la trasformazione digitale delle imprese

Il cloud per accelerare la trasformazione digitale delle imprese
Ascolta l'articolo

Il complesso contesto globale sul quale si gioca la dinamica concorrenza delle imprese oggi impone agilità e capacità di adattamento e cambiamento lungo tutte le direttrici su cui si snoda il business, compresa la componente IT sempre più core da un punto di vista strategico ma che deve diventare “trasparente” dal punto di vista operativo, ossia funzionare ed essere performante senza che il business se ne accorga.

Da tempo sappiamo che una delle vie di modernizzazione e agilità dell’IT passa dal modello Cloud che consente, in primissima istanza, di trasformare i costi delle tecnologie da Capex (investimenti) a Opex (costi operativi). Un vantaggio che, nel breve periodo, consente di ridurre i costi; nel lungo periodo di avere una “macchina IT” più agile, condizione imprescindibile per aziende che devono competere su mercati globali mutevoli e alle prese con una profonda trasformazione digitale.

Di fatto, il modello Cloud rappresenta la via ottimale per accelerare i percorsi e i processi di digital transformation e una scelta efficace per ottenere valore di business dalle tecnologie in tempi rapidi.

Di fronte alle mutate esigenze delle aziende, SAS non poteva certo “rimanere a guardare” e, facendo proprio ed “interiorizzando” il concetto di digital transformation, ha da tempo avviato un percorso di modernizzazione delle proprie soluzioni riscrivendo lo stack software di prossima generazione in un’architettura cloud nativa. Non solo, per facilitare i percorsi di trasformazione digitale delle imprese, SAS ha recentemente annunciato una importante partnership con Microsoft che permetterà alle aziende di migrare i propri carichi di lavoro analitici e di intelligenza artificiale, basati su soluzioni SAS, verso la piattaforma cloud Microsoft Azure, per migliorare le prestazioni e l’efficienza dei costi.

Leggi anche:  Oracle, un nuovo passo in avanti nella strategia cloud

Cloud e open source i pilastri tecnologici per la nuova agilità IT

La strategia di avvicinamento al Cloud non è nuova per SAS, già dalle prime versioni della piattaforma era possibile noleggiare il software anziché comprare la licenza, un “compromesso” che ha permesso non solo di affrontare il passaggio al Cloud in modo maturo ma anche di verificare il mercato e la risposta delle aziende a questo cambiamento.

Non solo, un altro importante pilastro del posizionamento aziendale è l’apertura verso gli altri sistemi aziendali e l’open source, in particolare con la tecnologia Viya che consente di utilizzare algoritmi e linguaggi open source (come per esempio Python) integrandoli però con tecnologia avanzata SAS per quanto riguarda i modelli matematici di analisi e il governo del ciclo di vita degli analytics.

Una scelta che per le aziende si traduce in velocità dell’IT rispetto ad esigenze dinamiche di un business che sempre più ha bisogno di informazioni e analisi per poter prendere decisioni oggettive e basate su dati sicuri e certificati.

Risultati di business dai dati, senza l’onere delle infrastrutture IT

La strategia e il posizionamento di SAS sul fronte Cloud hanno una ricaduta vantaggiosa sulle imprese, in particolar modo sulle PMI. Riuscire ad ottenere informazioni utili dai dati, per poter prendere decisioni efficaci, è una priorità per tutte le aziende, ancor di più per le PMI sulle quali la pressione della competizione globale pesa maggiormente. Ottenere rapidamente risposte basate sui datisenza le barriere dell’infrastruttura e le competenze analitiche – sono priorità elevate che possono essere soddisfatte proprio grazie al Cloud.

Intelligenza artificiale e gestione dei modelli accessibili in logica Cloud

SAS Viya è una delle soluzioni tecnologiche SAS che nell’ultimo anno ha beneficiato di ingenti investimenti, indirizzati soprattutto all’intelligenza artificiale e allo sviluppo cloud-native.

Leggi anche:  Oracle Leader nel Magic Quadrant per le soluzioni Cloud dedicate alla gestione amministrativa e finanziaria

Al completamento del portafoglio SAS Viya con preparazione dei dati, econometria, gestione del ciclo di vita dei modelli, ottimizzazione, data mining e apprendimento automatico, analisi del testo, visione artificiale e interazione con il linguaggio naturale, nel tempo si sono aggiunte funzionalità chiave come la distribuzione di modelli, l’interazione con il linguaggio naturale con SAS Visual Data Mining, con particolare attenzione a maggiori capacità di intelligenza artificiale e machine learning.

Attraverso la partnership con Microsoft, inoltre, per le aziende sarà più facile integrare le capacità analitiche di SAS, compresi modelli specifici per diversi settori di mercato, all’interno di Azure, Dynamics 365, Synapse Analytics. Da questa importante alleanza deriveranno poi anche nuove soluzioni congiunte integrate con i servizi SAS in più settori che consentirà ai clienti di sfruttare la scalabilità e la flessibilità del cloud per progetti in ambito AI e analytics.

SAS sta facendo un ulteriore passo in avanti nell’ambito della gestione del ciclo di vita degli analytics e dei modelli, poiché la nuova versione di Open Model Manager è disponibile anche come strumento autonomo basato su Cloud, mentre la nuova versione 4.0 di SAS Viya è completamente cloud-native con un’architettura container basata su Kubernetes.

Scopri Virtual Hub, il portale che raccoglie le storie di manager, narratori ed esperti che hanno rivoluzionato il proprio business grazie agli analytics. Troverai:

  • esempi concreti e testimonianze su come altre aziende sono arrivate ad estrarre valore dai dati
  • approfondimenti su come tradurre la complessità dei dati in termini accessibili
  • storie di aziende che hanno ottenuto un vantaggio competitivo grazie ai dati