Sono le password l’anello più debole della sicurezza online

Una ricerca ZoneAlarm mette in luce i comportamenti a rischio degli utenti. Anche se il 57% degli intervistati ha subito o conosce vittime di attacchi via email o social network, gli utenti continuano a usare la stessa password per tutti i propri importanti account online

Check Point Software Technologies, società leader nella sicurezza Internet, ha annunciato i risultati di una ricerca ZoneAlarm da cui emerge che il 79% degli utenti utilizza pratiche non sicure per la creazione di password, come ad esempio parole dotate di significato o informazioni personali. La ricerca ha rivelato inoltre come il 26% degli interpellati riutilizzi la stessa password per account importanti come email, banking online, shopping e social network.

Inoltre, l’8% ha ammesso di utilizzare password copiate da liste di password “efficaci” trovate online. Con queste premesse, non meraviglia il fatto che il 29% degli intervistati abbia subito un attacco al proprio account email o di social network, e che oltre la metà (52%) conosca qualcuno che ha riscontrato problemi simili.

Cercare di indovinare la password della vittima è la prima cosa che un hacker può fare per infiltrarsi in un computer e carpire le informazioni di un account protetto. Esistono anche programmi automatizzati per indovinare le password attraverso un database di parole comuni e altre informazioni. Lo studio di ZoneAlarm ha inoltre rivelato che circa il 22% degli intervistati è stato vittima di attacchi hacking via email e circa il 46% conosce altre persone che hanno avuto simili problemi di posta.

Ancora, circa il 22% degli intervistati ha subito attacchi al proprio account sui siti di social network e il 32% conosce chi avuto esperienze simili. Una volta che gli hacker ottengono l’accesso ad un account, nel 30% dei casi le informazioni ottenute possono essere utilizzate per accedere ad altri siti che contengono informazioni finanziarie, come numeri di conto corrente e i dati della carta di credito.

Leggi anche:  GitHub vieta la navigazione agli utenti in paesi sanzionati dagli USA


“Specialmente ora, dato l’aumento dello shopping online in questo particolare periodo dell’anno, i clienti hanno bisogno di essere consapevoli dell’importanza delle password e del fatto che gli hacker stanno diventando sempre più sofisticati nel perpetrare i loro attacchi”, ha affermato Bari Abdul, vice president of consumer sales di Check Point. “Con password uniche e differenti per ogni singolo account importante, gli utenti creano una prima linea di difesa contro i criminali online che non possono aspettare a ottenere accesso ai dati critici per sottrarre denaro.”

Per garantire che i clienti siano protetti online e possano godersi serenamente le festività, ecco di seguito alcuni semplici consigli per creare password efficaci:

Scegliere una password che sia lunga almeno 8-10 caratteri. La password dovrebbe essere lunga abbastanza da prevenire gli attacchi di forza bruta, che consistono nel provare ogni codice, combinazione o password possibile fino a quando viene trovata quella giusta.

Assicurarsi che la propria password sia difficile da indovinare. Non usare nomi di alcun tipo, incluso il nome personale di login, il nome di un componente della famiglia, o il nome di un animale domestico. Inoltre evitare di utilizzare informazioni personali come numero di telefono, data o luogo di nascita.

Evitate parole che possono essere trovate sul dizionario. Data la disponibilità dei dizionari online è semplice per i criminali informatici provare tutte le parole fino a trovare quella giusta.

Evitare caratteri ripetuti o sequenze semplici da indovinare. Ad esempio: 77777, 12345, o ancora abcde.

Scegliere una password che combini numeri, lettere e caratteri speciali. Più è complessa e casuale e più difficile sarà per i cybercriminali scoprirla.

Leggi anche:  Al via al più grande Black Friday di sempre

Utilizzare parti di parole che non sono disponibili sul dizionario. Dividere una parola a metà e mettere un carattere speciale in mezzo.

Scegliere password uniche e differenti per tutti i siti importanti.

Cambiate spesso le password. Nel caso in cui un cybercriminale riesca ad accedere al file dove sono conservate le password, la password ottenuta non avrà lunga vita.

Utilizzare una soluzione per la protezione delle password. ZoneAlarm offre il prodotto partner Password Manager disponibile a questo indirizzo: http://www.zonealarm.com/security/en-us/pc-computer-software-tools.htm. Inoltre, ZoneAlarm offre una varietà di soluzioni di sicurezza critiche per proteggere gli utenti dalle le minacce online più sofisticate. Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo www.zonealarm.com.

“Quando creano una password, gli utenti dovrebbero pensare all’importanza dell’account interessato, ed a quali conseguenze andrebbero incontro se subissero un attacco hacker. Infine, non dovrebbero usare la stessa password generica sia per un account di banking online che per registrarsi e scaricare un videogame gratuito,” ha concluso Abdul.