L’ultimo aggiornamento di Facebook è preoccupante

Sono 6 le preoccupazioni relative alla privacy introdotte dalle nuove funzionalità

Ecco un’altra riprogettazione dell’interfaccia utente di Facebook! Il più famoso sito social esistente continua a spingere i limiti circa la quantità di contenuti che gli utenti possono condividere e seguire. In occasione della conferenza f8 Mark Zuckerberg ha annunciato il futuro volto di Facebook. Le applicazioni “TimeLine” e “Open Graph” ti preoccupano?

Cosa significano per l’utente le applicazioni Timeline e Open Graph

Queste nuove funzionalità facilitano e invitano gli oltre 800 milioni di utenti attivi di Facebook a condividere ancora più informazioni circa la loro vita online. Questo comportamento suscita preoccupazione? Gli utenti pensano di sì. Secondo un nuovo sondaggio condotto da Sodahead, l’86% del pubblico di Facebook manifesta forte antipatia verso i cambiamenti.

Come rendere l’esperienza utente più riservata e sicura?

Attualmente, oltre 7 milioni di applicazioni e siti web sono integrati con Facebook e gli utenti installano oltre 20 milioni di applicazioni al giorno e interagiscono con oltre 900 milioni di oggetti (pagine, gruppi, eventi e pagine di community).

1. Tutte le attività sono visibili dagli amici

Ogni post su una pagina fan pubblica verrà visualizzato su tutti i ticker dei propri amici. La nuova funzione Ticker invia un alert quasi in tempo reale di tutte le attività su Facebook.

Suggerimento: Poiché le pagine fan sono pubbliche per natura, queste informazioni saranno accessibili a chiunque, ma è possibile disattivare questa funzione per evitare di rendere pubblici i messaggi.

2. Ripercorrere la propria storia con Timeline

La prima volta che si abilita Timeline viene aperta una porta al pubblico e tutti gli amici possono vedere i post precedenti, fin dalla prima registrazione a Facebook.

Leggi anche:  Google ora mostra le offerte di lavoro

Suggerimento: Si consiglia di fare un po’ di pulizia. Anche coloro che sono sempre molto attenti a ciò che postano su Facebook saranno sorpresi da alcuni dei contenuti di Timeline.

3. “Condivisione senza attrito”

Il fatto di aver effettuato il log out da Facebook non significa che il sito non seguirà ogni vostra mossa online. Facebook continua a sapere ed è in grado di monitorare ogni pagina web visitata. Inoltre, i siti web sono in grado di scrivere applicazioni per cui tutte le attività sulle loro pagine possono essere condivise automaticamente con il profilo Facebook di un utente. Il fatto che ogni mossa online possa essere pubblicata sul vostro profilo potrebbe portare a risultati imbarazzanti o problematici.

Suggerimento: cancellare tutti i cookie di Facebook dal proprio browser, oppure utilizzare un browser separato per le interazioni su Facebook.

4. La lista di amici

La vostra lista di amici su Facebook è sempre stata pubblica. Ma con la nuova funzionalità Timeline, le informazioni circa il mese e l’anno in cui si è stretto amicizia con qualcuno diventano pubbliche. Per alcuni utenti, condividere meno informazioni possibili con gli estranei è importante.

Suggerimento: fare attenzione a chi si accetta come amico e i privilegi che gli si attribuiscono.

5. Monitoraggio messaggi

Il fatto che tutti possano vedere la vostra storia e i post più recenti ha creato sempre molta preoccupazione rispetto a chi possa vedere ciò che si sta scrivendo.

Suggerimento: è possibile controllare il livello di sicurezza di un post prima di commentare. C’è una piccola icona sotto ogni voce nel vostro news feed. Passate con il mouse su di essa per vedere chi può vedere il post.

Leggi anche:  Microsoft ha mostrato una demo di Project xCloud

6. Attenzione agli Open Graph

Con le nuove funzionalità occorre tenere gli occhi aperti su applicazioni come ad esempio Spotify e Pandora, che automaticamente iniziano a condividere playlist e preferenze musicali con altri utenti su Facebook.

Suggerimento: la maggior parte delle applicazioni come queste hanno un’impostazione da disattivare manualmente per evitare la condivisione su Facebook.

Ridefinire la privacy

Le pagine dei profili Facebook potrebbero presto riassumere la storia della vostra vita, o almeno quella online. Le nuove funzionalità Timeline e Open Graph mostreranno automaticamente ad amici e follower ogni post e potenzialmente ogni sito visitato.

Proteggetevi!