Hacker cinesi attaccano il New York Times per articolo su Wen Jiabao

Dopo l’articolo del New York Times sul premier cinese Wen Jiabao è stato violato il sistema informatico del quotidiano. Gli autori dovrebbero essere hacker al soldo del Governo

Il sistema informatico del New York Times è sotto attacco da circa 4 mesi. Gli hacker, che si sospetta siano cinesi, hanno rubato numerose password.

Reazione all’articolo su Wen Jiabao

Il quotidiano riferisce che gli attacchi sono partiti nel periodo immediatamente successivo al 25 ottobre, giorno il cui era stato pubblicato un articolo che parlava delle indagini per corruzione riguardanti il premier cinese Wen Jiabao e alcuni suoi parenti, cosa che ha avvalorato la tesi che gli autori dell’attacco siano in effetti hacker prezzolati dal Governo di Pechino.

Il NYT si difende

Per sventare ulteriori attacchi, il quotidiano ha contattato alcuni esperti informatici per rendere più sicuro il proprio sistema. “Gli hacker cinesi hanno utilizzato dei metodi che i nostri consulenti hanno associato a quelli utilizzati dai militari cinesi, in passato, per penetrare nella rete del Times”, riferisce un portavoce del giornale statunitense.

Leggi anche:  Kaspersky annuncia “GReAT Ideas, Powered by SAS”