Luca Parmitano si dà alla chitarra nello Spazio

L’astronauta italiano sfrutta ogni momento di relax per scattare foto e strimpellare qualche nota in attesa dell’arrivo dell’ATV-4 Albert Einstein

Tra un esperimento e l’altro Luca Parmitano non perde occasione di godere dell’incredibile vista dalla Stazione Spaziale Internazionale e di condividerla con i suoi fan su Twitter. Dopo la foto della Sicilia da oltre 400 km di altezza, l’astronauta italiano ha scattato una foto del cielo dalla sua prospettiva privilegiata nello Spazio. “Nubi nottilucenti che catturano i primi raggi di sole all’alba”, così Parmitano ha descritto lo scatto.

Qualche nota a gravità zero

Mentre attende l’arrivo dell’ATV-4 Albert Einstein dell’Esa che porterà sulla Iss provviste e parti di ricambio, Parmitano ha approfittato per strimpellare qualche nota concedendosi “un po’ di relax dopo una lunga giornata, sperando di non disturbare troppo”. L’amore per la musica lo accomuna al suo collega ed ex comandante della Iss Chris Hadfield, famoso per una cover “spaziale” di Space Oddity.

Parmitano è riuscito anche ad aggiornare il suo blog, dove ha descritto la difficoltà della vità in assenza di gravità.  “Adattarsi a vivere in assenza di peso può essere divertente ma è una sfida costante. – spiega l’astronauta – Le normali leggi di fisica che diamo per scontate non sono più applicabili, e il prezzo da pagare è la sensazione di essere continuamente in ritardo: con le operazioni, con le chiamate, persino con il proprio corpo”.

Leggi anche:  Il tuo computer può aiutare nella lotta a Covid-19