Magirus lancia i bundle per i data center virtualizzati in ambiente Open Source

OpenV3 permette ai rivenditori di rispondere efficacemente alle esigenze specifiche del mercato data center Oracle/Sun Microsystems

Magirus, uno tra i principali distributori europei di soluzioni IT per le aziende annuncia la disponibilità in Europa dei bundle per data center virtualizzati Open V3, disegnati in modo specifico per il mercato Data Center small e medium basato sulle tecnologie Oracle/Sun Microsystems. I bundle hardware OpenV3 includono tecnologie di computing, storage e data management di Red Hat, Cisco ed EMC, già integrate e preconfigurate per i rivenditori.

Disponibili da subito, i bundle OpenV3 permettono ai rivenditori europei di offrire ai propri clienti un’architettura altamente funzionale per data center virtualizzati. Attraverso Magirus, i partner possono implementare e ottimizzare le configurazioni offerte facilitando quei clienti che sono orientati o stanno pensando di migrare verso tecnologie di cloud computing.

Uno dei principali vantaggi di OpenV3 è il supporto di Red Hat Enterprise Virtualisation for Servers, una soluzione completa per la virtualizzazione dei server che comprende: gestione centralizzata; tecnologia di virtualizzazione basata su Kernel-based Virtual Machine (KVM) hypervisor; kernel Linux di Red Hat Enterprise; specifiche ottimizzazioni per la piattaforma Cisco UCS.

“Grazie a OpenV3 vediamo grandi opportunità per i nostri partner che operano in ambiente open source e che potranno offrire soluzioni entry level per il data center. OpenV3 si integra perfettamente con la nostra recente offerta di vBundle, indirizzata anche alle piccole e medie aziende”, ha sottolineato Christian Magirus, executive vice-president & COO di Magirus. “Un interessante punto di forza di OpenV3 consiste nel fatto che le licenze non sono vendute per processore ma per macchina: considerando che i server più recenti sono dotati di due o più processori è evidente che questa modalità consente notevoli risparmi.”

Leggi anche:  Il CERN abbandona Windows e abbraccia l'open source

I bundle OpenV3 sono disponibili in tre versioni: entry level, midsize e high level a cui, poi, si collega un ampio range di opzioni di infrastruttura per il Block Level Storage. Ogni bundle dispone di una opzione IP (con 10 Gigabit Ethernet) oppure Fibre Channel (FC)/Fibre Channel over Ethernet (FcoE). Inoltre, i sistemi di alto e medio livello includono le opzioni Common Interface File System (CIFS) e Network File Storage (NFS) per la Unified Storage Platform di EMC, riducendo così drasticamente la complessità delle connessioni necessarie.

Petra Heinrich, VP partners & alliances di Red Hat ha commentato: “I Bundle OpenV3 sono il frutto della collaborazione di due aziende ciascuna leader nel proprio campo. I bundle sono assemblati e preconfigurati presso il European Technology Logistics Center di Magirus a Strasburgo, dove i rivenditori possono accedere da remoto e controllare la configurazione del cliente attraverso una connessione sicura VPN prima che il sistema venga spedito; questo permette ai partner di aggiungere i loro software da remoto.”

I bundle OpenV3 sono già disponibili, con il relativo supporto di primo e secondo livello in tedesco, francese e inglese, fornito dallo European Technology Logistics Centre di Magirus.

Inoltre, i rivenditori possono usufruire dei servizi di integrazione di Magirus, come il supporto per la configurazione di rete o la pre-configurazione dei sistemi operativi, storage e virtualizzazione.