Novell e Citrix estendono la propria offerta di virtualizzazione Enterprise-Class e Cloud

Citrix Systems e Novell annunciano una collaborazione per espandere la loro offerta attraverso una maggiore interoperabilità e nuovi strumenti di valutazione che aiutano a individuare l’approccio economicamente più vantaggioso alla virtualizzazione.

Grazie a questa nuova partnership, Novell ha certificato SUSE Linux Enterprise Server come “Perfect Guest” per i server Citrix XenServer ed entrambe le aziende forniranno supporto tecnico congiunto ai clienti.

Come risultato di questo accordo, più di 4.500 applicazioni aziendali certificate Novell Ready per SUSE Linux Enterprise Server sono ora anche verificate dalla community Citrix Ready quando applicate su SUSE Linux Enterprise Server guest di XenServer.

SUSE Linux Enterprise Server è l’unico sistema operativo Linux che è stato ottimizzato per essere “perfect guest” dei maggiori hypervisor, ma offre prestazioni straordinarie su XenServer.

Ora i clienti e cloud provider hanno i vantaggi del valore aggiunto che offre il server gratuito XenServer, come la piattaforma di virtualizzazione enterprise-class per ambienti Linux e Windows che fornisce un esteso set di tecnologie e processi per il funzionamento e la gestione di data center eterogenei.

Inoltre, Citrix parteciperà al PlateSpin Recon for Assessment Program, che permette ai partner di canale di Citrix Solution Advisors (CSA) e all’organizzazione dei servizi interni di Citrix di offrire ai propri clienti strumenti di virtualizzazione e planning tramite Novel Platespin.

PlateSpin Recon di Novell è uno strumento di workload profiling, analisi e pianificazione per data center che combina la pianificazione del consolidamento con la funzionalità di gestione, dando ai clienti una visione continuativa della loro infrastruttura fisica e virtuale.

PlateSpin Recon toglie ogni dubbio riguardo alle complesse iniziative di consolidamento di server e capacity planning e aiuta ad accelerare la migrazione verso la virtualizzazione.

Leggi anche:  Lira, il linguaggio di programmazione open-source firmato eToro

“La nostra partnership con Citrix offre ai clienti e ai partner di entrambi una strada migliore per gestire le loro infrastrutture virtuali”,  ha affermato Joe Wagner, senior vice president e general manager di Global Alliances in Novell.

“Stiamo fornendo un set integrato di soluzioni enterprise-class migliore e più approfondito con degli strumenti che aiutano a prendere decisioni intelligenti per la virtualizzazione dei data center ”.

“Lavorare con Novell per offrire il migliore approccio aperto alla virtualizzazione e alla gestione, non solo fornisce ai clienti la tecnologia migliore, ma anche la maggiore flessibilità per il funzionamento e la gestione delle infrastrutture virtuali, a prescindere dal sistema operativo”, ha sostenuto N. Louis Shipley, group VP e GM, XenServer Product Group di Citrix Systems.

“Dare alla vasta clientela di SUSE Linux Enterprise la possibilità di essere certificata su XenServer aiuta in modo significativo il nostro impegno nel fornire XenServer come la piattaforma di virtualizzazione migliore e più vantaggiosa dal punto di vista economico.”.

La collaborazione tra Citrix e Novell e’ fortemente supportata dai principali vendor di tecnologia come HP : “I client richiedono una transizione senza interruzioni tra gli ambienti virtuali e fisici per diminuire i rischi di downtime del sistema”, ha dichiarato Scott Farrand, vice president, Infrastructure Software and Blades di HP.

“Questa nuova funzionalità di Citrix e Novell, abbinata agli standard delle pitattaforme HP ProLiant, permetterà alle aziende di semplificare la gestione della virtualizzazione aumentando il valore del loro hardware”.