RFID contro il furto delle biciclette

A quanti di voi è stata rubata una bicicletta? Sicuramente tanti, sicuramente a Milano dove si registrano 10 mila furti di biciclette all’anno. Come cercare di contrastare l’odioso fenomeno? Come arginare la compravendita delle bici rubate?

La Provincia di Milano ha creato il progetto MiBiciSicura con il quale viene istituito il Registro provinciale delle biciclette, grazie al quale attraverso l’utilizzo di chip di identificazione a radio frequenza RFID, costo 4,50 euro, sarà possibile identificare il proprio mezzo.

Per aderire a MiBiciSicura – comunica l’Amministrazione – è sufficiente recarsi nelle ciclofficine convenzionate richiedendo la registrazione della propria bicicletta.

Il gestore iscriverà il veicolo nel registro provinciale, effettuerà una marchiatura elettronica del mezzo e consegnerà al ciclista una tessera personale attestante la proprietà del mezzo.
 La bicicletta risulterà così regolarmente registrata.

A registrazione effettuata i propri dati e le informazioni sul veicolo saranno in ogni momento consultabili via web.
Con MiBiciSicura le autorità saranno in grado di risalire al proprietario, provvedendo così alla riconsegna del mezzo. Allo stesso modo se il cittadino dovesse individuare il proprio veicolo rubato potrà dimostrarne la proprietà.

 

Leggi anche:  Indra: sperimentazione di successo della guida autonoma a Lisbona, Madrid e Parigi