Siemens PLM Software offre la prima soluzione PLM basata su cloud

Il software Tecnomatix per la gestione della qualità su piattaforma Windows Azure è uno dei tanti progetti congiunti con Microsoft che puntano ad aumentare il valore del PLM per i clienti attraverso il cloud computing

Siemens PLM Software, business unit di Siemens Industry Automation Division e leader nella fornitura di software e servizi per la gestione del ciclo di vita dei prodotti (PLM), ha annunciato un progetto congiunto con Microsoft Corporation per creare la prima soluzione di cloud computing per la gestione della qualità nel settore PLM.

La soluzione utilizzerà i servizi di cloud computing della piattaforma Microsoft Windows Azure per far girare in maniera sicura l’applicativo Dimensional Planning and Validation (DPV) di Siemens PLM Software, dimostrando come il cloud computing possa garantire l’accesso e l’utilizzo a condizioni economicamente vantaggiose di applicativi per la gestione della qualità, secondo l’effettivo fabbisogno.

L’annuncio è stato dato in occasione della Microsoft World Partner Conference a Washington, D.C., Stati Uniti, e rappresenta uno dei tanti progetti congiunti di Siemens PLM Software e Microsoft studiati per dimostrare come il cloud computing possa essere abbinato con successo al PLM per generare valore per l’industria manifatturiera.

Il 28 giugno scorso Microsoft ha presentato una demo del cloud computing basato su PLM e sulle soluzioni software di Siemens PLM Software a una platea di oltre 1.400 partecipanti alla Siemens PLM Connection User Conference di Dallas.

“Lo sviluppo di soluzioni di cloud computing avanzate è una parte importante dell’impegno di Microsoft per garantire che i nostri clienti aziendali ottengano il massimo valore dai loro investimenti IT,” ha dichiarato Simon Witts, Corporate Vice President, Enterprise and Partner Group (EPG), Microsoft.

Leggi anche:  IDC Multicloud Conference 2019, cos’è la seconda rivoluzione del cloud

“Il nostro successo nel far fronte a questo impegno non si basa solo sulla nostra capacità di stabilire relazioni solide e durature con i nostri clienti, ma anche sulla collaborazione con aziende leader come Siemens PLM Software che condividono il nostro impegno per garantire il successo dei clienti.”

Soluzioni eccellenti di partner eccellenti

DPV – parte integrante della suite software Tecnomatix di soluzioni per il digital manufacturing – è il primo sistema basato su PLM per la gestione della qualità “a ciclo chiuso” con funzioni di raccolta, gestione, analisi e reportistica dei dati di rilevamento e misurazione della qualità, collegati direttamente ai risultati di produzione in tempo reale.

Tecnomatix DPV sfrutta il software Teamcenter, il sistema PLM più diffuso a livello mondiale, che consente di integrare le informazioni di produzione “as-built”, abbinate ai dati di qualità della produzione in tempo reale, nello stesso ambiente utilizzato per gestire i dati di prodotti, processo e produzione.

Alcune organizzazioni, ad esempio siti produttivi remoti o fornitori esterni, pur non avendo bisogno di un’infrastruttura completa di risorse PLM, potrebbero comunque trarre beneficio da questo tipo di tecnologia avanzata per la gestione della qualità.

Partendo da una partnership consolidata, Siemens PLM Software e Microsoft hanno unito le forze per creare un ambiente nel quale Tecnomatix DPV e Teamcenter opereranno “in the cloud” con il sistema operativo per servizi cloud Windows Azure, utilizzando il database relazionale SQL Azure.

In questo modo potranno testare e proporre scenari nei quali questa soluzione per la gestione della qualità basata sul PLM possa essere sfruttata in tutta la sua potenza e flessibilità senza bisogno di un sistema IT aziendale completo. Una volta validati, i risultati favoriranno una grande diffusione delle soluzioni PLM per la gestione della qualità e aumenteranno le opzioni disponibili per l’implementazione attraverso un ambiente on-demand.

Leggi anche:  Nutanix: serve una soluzione cloud ibrida che permetta di operare su diversi cloud

“Utilizzando la piattaforma Windows Azure per gestire la potenza del cloud computing, le organizzazioni avranno la possibilità di ridurre drasticamente i costi dell’infrastruttura e dell’assistenza,” ha sottolineato Sanjay Ravi, Managing Director, Worldwide High Tech & Electronics Industry, Microsoft. “Siamo orgogliosi del lavoro che stiamo facendo con Siemens PLM Software in questo settore e siamo pronti a esplorare nuove strade e modalità per l’applicazione semplice e sicura del cloud computing al PLM.”

Il PLM in ambiente cloud

Oltre al progetto DPV-Azure, Siemens PLM Software è impegnata con Microsoft in molte altre iniziative mirate allo sfruttamento efficace del cloud computing. Ad esempio, la demo offerta il 28 giugno in occasione della Siemens PLM Connection User Conference ha illustrato l’attività collaborativa di sviluppo prodotto in ambiente cloud basata sull’utilizzo della piattaforma Windows Azure per la condivisione sicura e automatica dei dati di prodotto 3D nei formati JT e PLM XML, fra un costruttore di macchine e impianti (OEM) e i suoi fornitori.

“Crediamo che la potenza e le potenzialità del cloud computing, se sfruttate e gestite correttamente, possano avere un impatto rilevante sul settore PLM,” ha sottolineato Chuck Grindstaff, Executive Vice President of Products and Chief Technology Officer, Siemens PLM Software.

“Per questo motivo stiamo lavorando fianco a fianco con leader di settore come Microsoft per valutare un ventaglio di applicazioni accattivanti di PLM in ambiente cloud. Siamo fieri che la nostra relazione consolidata con Microsoft, grazie alla quale Siemens PLM Software è stata la prima aziende del settore a supportare SharePoint, ci abbia permesso di essere il primo fornitore di software PLM a proporre soluzioni di cloud computing sulla piattaforma Windows Azure.”

Leggi anche:  Seeweb, la VPN è al centro dello smart working sicuro