Snapchat rifiuta offerta di Facebook da 3 miliardi di dollari

L’app di messaggistica Snapchat ha rifiutato un’offerta d’acquisto avanzata da Facebook di ben 3 miliardi di dollari

Facebook è un vero colosso del web ma qualcuno è riuscito a dirgli di no. Snapchat, l’app di messaggistica che permette di chattare tramite foto visibili per un tempo limitato, ha rifiutato un’offerta d’acquisto di 3 miliardi di dollari da parte del social network di Menlo Park, che ha chiesto ai VIP una mano per riacquistare l’appeal perduto. Se l’operazione fosse andata in porto sarebbe stata la spesa più alta mai approvata da Zuckerberg. Nel 2010 per acquistare Instagram, che negli USA è utilizzato anche per lo spaccio di droga, Facebook ha infatti speso “solo” 1 miliardo di dollari.

Snapchat rifiuta l’offerta…per ora

Dietro il rifiuto dell’offerta di Facebook, che ha acquisito Onavo per combattere il digital divide mondiale, ci sarebbe la volontà di Evan Spiegel, 23enne fondatore di Snapchat, di far fare un ulteriore salto di qualità alla sua app. Il New York Times ha riferito che il sito di e-commerce cinese Tencent Holdings, avrebbe avanzato un’offerta di 4 miliardi di dollari e anch’essa è stata rifiutata. Nulla vieta che dopo aver raggiunto i suoi obiettivi Spiegel non deciderà di lasciarsi tentare dalle lusinghe di Facebook, magari riuscendo a scucirgli qualche dollaro in più.

Leggi anche:  NovaNext chiude un anno record