Valtellina protagonista nel progetto di Regione Lombardia per azzerare il digital divide

Valtellina avrà un ruolo strategico nel progetto destinato a portare la fibra ottica ad oltre 4 milioni di cittadini e imprese della Lombardia.

Sottoscritto l’accordo con Telecom Italia per la realizzazione della rete e delle infrastrutture per portare in 24 mesi di lavori la fibra ottica in oltre 700 comuni della Regione.

Valtellina SpA è il principale partner di Telecom Italia in uno dei più importanti progetti mai realizzati in Italia nel settore delle telecomunicazioni: cancellare completamente il Digital Divide in Lombardia prima dell’Expo 2015, grazie alla diffusione su tutto il territorio della banda larga. Per Regione Lombardia la diffusione capillare della banda larga e il conseguente annullamento del digital divide costituiscono infatti due obiettivi prioritari su cui investire impegno e risorse, motivi imprescindibili e improcrastinabili di sviluppo del tessuto socio-economico. Come ha affermato lo stesso Presidente di Regione Lombardia, Roberto Formigoni “L’obiettivo prioritario del progetto è l’estensione del servizio a banda larga al 100 per cento della popolazione lombarda”.

Ha aggiunto Marcello Raimondi, Assessore all’ambiente, energia e reti di Regione Lombardia: “Il mondo è cambiato e la competizione è globale per tutti. Non solo per le imprese, che si trovano a competere con concorrenti agguerriti a livello internazionale, ma anche per i giovani che si stanno formando e che domani dovranno confrontarsi con un mercato del lavoro che è aperto, mondiale. Abbattere il digital divide è stato sin dal primo momento una delle priorità della Giunta Regionale e dell’assessorato da me guidato, proprio perché consapevoli di come la connessione veloce cambi le prospettive di informazione e di mercato per un intero territorio. Abbiamo lavorato perciò ad un progetto ambizioso, che alla fine di una selezione pubblica si è aggiudicata TELECOM, che consentisse di raggiungere con la Banda Larga il 100% della popolazione lombarda”.

Leggi anche:  I risultati dell'eGovernment Benchmark 2019

Si tratta sicuramente di un traguardo ambizioso nell’ambito ICT: diffondere su vasta scala la connettività ad internet a velocità superiori a 20Mbit per secondo ad utente. Questo progetto è, per dimensioni e investimento, il primo in Europa e costituisce un modello di riferimento replicabile. Nel programma di intervento saranno coinvolti oltre 700 comuni, circa la metà di tutti quelli presenti in Lombardia. I “numeri” del progetto sono imponenti: oltre 8500 km di fibra ottica da stendere, 1200 KM di nuovi scavi da effettuare. Una volta completata la rete in banda larga i benefici per la popolazione e le imprese saranno tangibili in tutti i campi di relazione, dalla Sanità al dialogo con l’Amministrazione pubblica, dalle relazioni d’affari all’entertainment.

Per realizzare un progetto di tale portata Regione Lombardia ha come partner Telecom Italia, una decisione significativa, che sottolinea ulteriormente l’autorevolezza del pensiero e dell’azione. E Telecom Italia a sua volta ha coinvolto nel progetto i partner che possono offrire le massime garanzie di professionalità, organizzazione e affidabilità nel rispettare i termini della commessa, che toccherà qualcosa come 918 proprie centrali di rete. Valtellina, partner storico di Telecom e presente in modo massiccio sul territorio lombardo, è quello che può vantare la più lunga ed ampia esperienza nell’intervenire in modo efficace, tempestivo e risolutivo. 24 mesi per completare un progetto del genere sono veramente pochi, e dovranno essere assolutamente rispettati. Per Valtellina l’entità della commessa supera i 30 milioni di euro. I lavori di rete e infrastrutturali interesseranno le provincie di Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova, Monza e Brianza, Pavia e Varese. Un compito estremamente impegnativo, alla luce dei tempi previsti, della morfologia di alcuni territori, delle infrastrutture da realizzare spesso da zero e delle tecnologie da installare, ma anche entusiasmante e di grande soddisfazione.

Leggi anche:  1,4 miliardi di risparmi con il public procurement targato Regione Lombardia

In merito all’accordo Giorgio Cattaneo, Direttore di produzione di Valtellina, ha dichiarato: “L’accordo con Telecom sul progetto che ha come obiettivo azzerare il digital divide in Lombardia è la testimonianza tangibile di come Valtellina sa essere il partner ideale per progetti di questa portata. Avremo la massima responsabilità nel successo di questo progetto senza precedenti in Italia e di portata europea per ciò che rappresenta. Siamo orgogliosi di questa fiducia che Telecom ci ha affidato, sulla base di un’esperienza e di credenziali che, in questo caso più che mai, sono il nostro valore aggiunto e un plus di mercato caratterizzante. Una chiara dimostrazione anche di un altro elemento strategico: pur ampliando i suoi rami di attività, Valtellina resta fedele al suo core business e resta competitiva e vincente quando le certezze devono essere tali”.

Partecipando da protagonista in questo progetto a fianco di Telecom Italia, Valtellina si riconferma principale partner della più importante società di telecomunicazioni nazionale, rafforzando una collaborazione che è fondamentale non solo per le due aziende, ma per la più industrializzata Regione italiana, una delle più avanzate in Europa, e per l’intero “sistema Paese”.