VMware potenzia la piattaforma per le applicazioni cloud con VMware vFabric Suite 5.

VMware potenzia la piattaforma per le applicazioni cloud con VMware vFabric Suite 5.

Deployment automatizzato, supporto open source enterprise e database in-memory SQLFire forniscono
un ambiente“cloud -ready” per le moderne app

VMware, leader mondiale nella virtualizzazione e nell’infrastruttura per il cloud, presenta VMware vFabric Suite 5.1. Dotata di nuove funzioni per l’automazione del deployment e della gestione di applicazioni complesse sull’infrastruttura cloud di VMware e supportata dall’introduzione di un database SQL distribuito in-memory, VMware vFabric Suite 5.1 mette a disposizione i servizi applicativi di base necessari per costruire, far girare e amministrare le applicazioni Java Spring on-premise o nel cloud.

“L’era del cloud sta promuovendo un processo di trasformazione che interessa le applicazioni. Oggi la maggior parte di esse si basa su framework di sviluppo open source, viene implementata su container applicativi leggeri, gira su infrastrutture virtuali ed è di tipo data-intensive”, ha osservato Jerry Chen, Vice President, Cloud and Application Services di VMware. “Ciò determina dei cambiamenti anche nel tipo di tecnologie usate dai nostri clienti per costituire e amministrare queste nuove applicazioni. Dal momento in cui è stata introdotta vFabric Suite, un anno fa, abbiamo assistito a un notevole processo di adozione da parte dei nostri clienti, fatto che ha permesso alla nostra Cloud Application Platform di raddoppiare il ritmo di crescita annuale nel 2011”.

VMware vFabric Suite ha come obiettivo quello di vincere le complessità e i costi delle tradizionali piattaforme Java offrendo strumenti semplici e leggeri per lo sviluppo e il runtime ottimizzati per l’infrastruttura cloud VMware. Facendo leva su una serie di elementi quali il framework per lo sviluppo di Spring, l’ultima generazione di servizi applicativi vFabric e un modello di licenza per VM, vFabric Suite 5.1 mette a disposizione la piattaforma applicativa di base per lo sviluppo, il deployment e la gestione di applicazioni moderne. 

Ottimizzata per Spring, ottimizzata per VMware vSphere

VMware vFabric Suite fornisce un set completo di servizi di runtime per lo sviluppo e la gestione di applicazioni moderne all’interno di ambienti cloud distribuiti. Grazie alle nuove funzionalità di vFabric Suite 5.1 i clienti potranno:

 - Automatizzare il deployment delle applicazioni a vantaggio dell’efficienza operativa – Per incrementare i livelli di efficienza e ottimizzare le performance, vFabric Suite includerà vFabric Application Director e vFabric Application Performance Manager. vFabric Application Director automatizza il deployment delle applicazioni attraverso modelli di facile utilizzo con template, librerie di componenti e workflow standardizzati. vFabric Application Performance Manager implementa invece il monitoraggio completo delle transazioni end-user, del codice Java, dei server middleware e degli host VMware vSphere, dando ai clienti la possibilità di gestire proattivamente le performance applicative, identificare e risolvere eventuali problemi e rispettare gli SLA

Massimizzare la scalabilità dei dati – Molte delle attuali applicazioni mobili e web-oriented devono supportare modelli di accesso altamente variabili, con una conseguente pressione su qualsiasi approccio di data management basato esclusivamente su database. A supporto di questa evoluzione, i database in-memory si sono andati imponendo come elemento standard dello stack tecnologico attualmente utilizzato dagli sviluppatori. VMware vFabric SQLFire è un database SQL distribuito in-memory che fa leva su vFabric GemFire, utilizzato da molte delle applicazioni più complesse ed esigenti del mondo. vFabric SQLFire garantisce scalabilità dinamica unitamente a performance elevate per moderne applicazioni data-intensive, con accesso tramite un’intuitiva interfaccia SQL.

Riunendo in pool memoria, CPU e risorse di rete di un cluster di macchine, vFabric SQLFire elimina il principale collo di bottiglia prestazionale dei database tradizionali – l’accesso al disco. vFabric SQLFire gestisce i dati attraverso le varie aree geografiche accelerando le performance applicative, minimizzando la latenza e aumentando l’affidabilità. vFabric SQLFire Professional sarà parte di vFabric Suite 5.1

 - Ridurre il TCO del database – Per ridurre i costi di database e aumentarne la flessibilità, vFabric Suite 5.1 includerà vFabric Postgres, un database SQL relazionale ottimizzato per VMware. vFabric Postgres è completamente compatibile con PostgreSQL open source, e questo permette ai clienti di fare leva sui normali tool PostgreSQL esistenti. Nella veste di appliance virtuale, vFabric Postgres prevede una serie di ottimizzazioni per la virtualizzazione, quali ad esempio la memoria di database elastica per la condivisione dei pool di memoria del database e la configurazione intelligente per ridurre i tempi di ottimizzazione successivi al ridimensionamento di macchine virtuali

 - Fornire supporto enterprise per le più diffuse tecnologie open source – VMware vFabric Suite 5.1 supporterà i componenti runtime open source più spesso utilizzati nei deployment di produzione delle applicazioni Spring, come Apache Tomcat, Apache HTTP Server e il messaging RabbitMQ. Questo permette di semplificare sensibilmente il percorso di adozione delle tecnologie vFabric in quelle imprese che utilizzano già questi componenti open source.

Esclusiva nell’offerta e nel modello di licenza, vFabric Suite 5.1 permetterà alle aziende di acquistare il software per l’infrastruttura applicativa sulla base delle macchine virtuali anziché dell’hardware fisico, pagando solo per il numero medio di licenze utilizzate. Questo modello elimina la ormai superata necessità di acquistare software in eccesso per prevedere eventuali fasi di picco, sostenendo costi inutili e avendo il peso di licenze inutilizzate nei periodi di normale attività.

Categorie: Cloud Computing