Verizon lancia Smart Credential

La soluzione permette di validare l’identità degli utenti per l’accesso a edifici e sistemi informatici con una singola credenziale

Le violazioni dei dati sono sempre attuali. Infatti, secondo il 2014 Data Breach Investigations Report di Verizon, i due terzi del numero totale delle violazioni possono essere attribuite a credenziali di utenti perse o rubate (user name/password). Per aiutare le aziende a gestire meglio questo rischio usando una singola credenziale, per ambienti fisici e virtuali, Verizon offre un nuovo servizio chiamato “Smart Credential”.

Disponibile negli Stati Uniti, in Europa e nella regione Asia-Pacifico, la soluzione Smart Credential offre una singola identità affidabile che connette l’ambiente fisico e virtuale per consentire:

● Accesso sicuro a edifici e infrastrutture

● Accesso logico alle postazioni di lavoro e alle reti

● Autenticazione ai sistemi online che richiedono un alto livello di sicurezza

● Firma digitale e soluzioni di cifratura

[blockquote style=”4″]“Oggi, con l’espansione delle attività di business e la conseguente crescita del numero di sedi, utenti, sistemi e reti, le aziende hanno spesso l’esigenza di rivedere la propria strategia di sicurezza” ha dichiarato Johan Sys, Managing Principal, Identity e Acces Management di Verizon Enterprise Solutions. “Se tutto questo è un segnale positivo per il business, nel contempo implica anche nuove sfide per la sicurezza, dato che un maggior numero di utenti richiede un accesso più veloce alle informazioni aziendali. Con la soluzione Smart Credential, i clienti possono incrementare la sicurezza razionalizzando il processo, controllare i costi e, soprattutto, migliorare la user experience attraverso l’utilizzo di una singola credenziale”.[/blockquote]

Come funziona

Verizon Smart Credential è un servizio cloud-based fornito in modalità Software-as-a-Service (SaaS); ciò significa che le organizzazioni pagano per l’utilizzo effettivo attraverso un modello di abbonamento pay-as-you-go. Questo modello alleggerisce gli investimenti di capitale richiesti per le tradizionali soluzioni PKI in-house, pur consentendo alle aziende di usufruire di funzionalità di identità, riservatezza dei dati e digital trust.

Leggi anche:  Hacker nelle chat di Clubhouse

La nuova soluzione di Verizon consente una facile scalabilità in base al numero di utenti grazie alla collaudata tecnologia dei Cloud Data Center di Verizon negli Stati Uniti (Culpeper, Va.), in Europa (Amsterdam) e nella regione Asia-Pacifico (Canberra, Australia).

Attraverso l’utilizzo di una singola credenziale, la soluzione di Verizon è compatibile con i lettori di accesso fisico e i sistemi di backend esistenti, così come con i più sicuri lettori contactless. Questo consente ai clienti di incrementare il livello di sicurezza nel corso del tempo senza richiedere costosi sforzi di “rip and replace”.

Smart Credential può anche essere rilasciato sotto forma di semplici token di autenticazione, o di credenziali con requisiti d’interoperabilità con gli standard del governo federale degli Stati Uniti, o come PIV-I. Può anche essere utilizzato come parte di un sistema di autenticazione multi-fattore che combina Smart Credential con qualcosa che l’utente conosce (password one-time o risposta a una domanda di sicurezza) o un fattore biometrico, come le impronte digitali.

Utilizzando un portale web-based, gli aggiornamenti e le modifiche possono essere fatte rapidamente e facilmente così che le aziende possano tenere sotto controllo chi e come accede ai dati in ambiente sia fisico sia virtuale. Tale funzionalità è particolarmente utile nella gestione delle credenziali perse, per dipendenti neo assunti o che hanno lasciato l’azienda, quando si cambiano partner e/o fornitori, nonché in caso di comportamenti sospetti sulla rete.

Le soluzioni Smart Credential fanno parte della suite di Managed Certificate Service di Verizon che fornisce credenziali di autenticazione di elevata garanzia per persone e apparati. Queste soluzioni integrano il continuum di soluzioni di sicurezza gestite di Verizon, tra cui analisi avanzate di sicurezza e di intelligence; difesa DDoS; investigative response; governance, soluzioni di risk and compliance; soluzioni per la gestione delle identità e di accesso; servizi di gestione delle vulnerabilità – disponibili nel cloud o on premise in più di 50 paesi.

Leggi anche:  Ripensare le strategie di cybersecurity per proteggere la forza lavoro distribuita