Via libera al riassetto societario di Armundia Srl

È stato avviato il progetto di riassetto societario della società Armundia S.r.l., che porterà entro la fine del 2014 ad una nuova distribuzione delle quote di partecipazione.  Il nuovo azionista di riferimento è Armundia Group S.r.l. che acquisisce dalla uscente società svizzera Drumpier SA le quote di controllo detenute in Armundia pari al 55%

È stato avviato il progetto di riassetto societario della società Armundia S.r.l., che porterà entro la fine del 2014 ad una nuova distribuzione delle quote di partecipazione.

Il nuovo azionista di riferimento è Armundia Group S.r.l. che acquisisce dalla uscente società svizzera Drumpier SA le quote di controllo detenute in Armundia pari al 55%.

A seguito dell’operazione Gianluca Berghella è stato nominato Amministratore Unico di Armundia S.r.l.

[blockquote style=”4″]Dichiara Berghella: “È un’operazione di consolidamento e crescita che avviene in una fase macroeconomica estremamente turbolenta e penalizzante. In sei anni dalla sua nascita Armundia ha ideato, sviluppato e posizionato soluzioni software e progetti altamente competitivi acquisendo referenze di spicco sia sul mercato italiano sia sul quello internazionale. Adesso con questa operazione consolidiamo l’assetto societario perseguendo obiettivi di continuità tecnica e manageriale e rinnovando i valori di qualità, competenza e alta professionalità maturati in questi anni”.[/blockquote]

Al momento le quote di Armundia Group e di ciascuno dei suoi 4 soci (Berghella, Citi, Savo e De Leonardis) ammontano a più del 70%.

Entro la fine del 2014 si raggiungerà il controllo del 90% e oltre tramite l’acquisizione delle residue quote di minoranza.

“L’operazione non sarebbe stata possibile senza la determinazione e l’impegno del management e dei dipendenti di Armundia – conclude Berghella – Desidero inoltre ringraziare i nostri clienti per la smisurata fiducia che ci hanno dimostrato e continuano a dimostrarci in questo momento di evoluzione”.

Leggi anche:  Maticmind amplia il business grazie alla nuova divisione EPC