Il car sharing vola sul cloud

I servizi car2go disponibili in 26 città grazie all’app per smartphone sviluppata e gestita sul cloud di IBM

IBM ha annunciato che l’infrastruttura cloud di SoftLayer, an IBM Company, sarà utilizzata da moovel GmbH, un’azienda del gruppo Daimler, per la sua applicazione mobile di car sharing, car2go, permettendo ai propri clienti di trovare rapidamente il modo meno costoso o più veloce per viaggiare.Il portafoglio di moovel GmbH comprende i servizi di car sharing car2go e car2go black, la piattaforma Park2gether e l’app per smartphone moovel. Il servizio car2go è disponibile in 26 città in Europa e Nord America e vanta più di 800.000 clienti. L’app analizza le offerte di servizi di trasporto, quali ferrovia, noleggio biciclette, taxi e car sharing, per trovare il modo migliore di viaggiare, suggerendo agli utenti diversi itinerari, a seconda delle preferenze in termini di velocità, costo e comfort.moovel GmbH si avvale dei servizi gestiti di IBM, tra cui i servizi di DevOps, per accorciare i tempi fra lo sviluppo delle applicazioni, e relativi aggiornamenti, e la loro disponibilità sulla piattaforma mobile.Inoltre, la disponibilità del servizio car2go sulla piattaforma cloud ad alte prestazioni di SoftLayer consente a moovel GmbH di distribuire la sua app per smartphone agli utenti di tutto il mondo in modo sicuro e affidabile. Grazie alla visibilità completa dei carichi di lavoro eseguiti sull’infrastruttura cloud di SoftLayer, moovel GmbH è in grado di ordinare, analizzare e interpretare enormi quantità di dati, per suggerire ai propri clienti i migliori itinerari nel giro di pochi secondi.
[blockquote style=”4″]“Gli smartphone e i dispositivi mobili hanno cambiato il rapporto tra imprese e clienti, offrendo a questi ultimi la possibilità di ordinare e classificare enormi quantità di informazioni in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento”, spiega Martina Koederitz, General Manager IBM Deutschland GmbH. “Creata per le imprese, la piattaforma SoftLayer riveste un ruolo centrale nell’aiutare le aziende come moovel ad avere il controllo dei propri dati, al fine di soddisfare le esigenze di trasformazione dei propri clienti”.[/blockquote]IBM continua a investire nelle aree in grande crescita e ha costruito il più vasto portafoglio cloud che comprende IaaS, PaaS e SaaS, per sostenere le aziende nel loro passaggio al modello Cloud.

Leggi anche:  OVHcloud Hosted Private Cloud è ora disponibile

In particolare, solo nel 2014, IBM ha realizzato importanti investimenti e annunciato quanto segue:

  • Una rete globale di 40 data center per fornire l’Infrastructure-as-a-Service di SoftLayer nei principali mercati. Come annunciato di recente da IDC, importanti imprese degli Stati Uniti hanno posizionato IBM al vertice della classifica dei fornitori di cloud computing preferiti per i servizi Infrastructure-as-a-Service (IaaS).
  • Investimenti per 1 miliardo di dollari per lo sviluppo e la disponibilità di Bluemix, la Platform-as-a-Service (PaaS) di IBM, che consente a milioni di sviluppatori di creare soluzioni nell’era del cloud ibrido.
  • L’IBM Cloud Marketplace, che fornisce ai responsabili di business, dell’IT e dello sviluppo software un rapido e facile accesso alla gamma completa di servizi IBM disponibili in modalità “as a service”.

L’infrastruttura cloud ad alte prestazioni di SoftLayer è costruita per le imprese e può essere personalizzata per adattare in ogni momento le infrastrutture IT ai differenti servizi e alle differenti esigenze dei propri clienti. Ciò è possibile in quanto SoftLayer offre una combinazione di diversi modelli cloud, una rete privata ad alte prestazioni, la visibilità completa di tutti i carichi di lavoro e un modello di prezzo flessibile “a consumo”.