Gabbiano consolida l’infrastruttura IT con le soluzioni VNX e Data Domain di EMC

Avnet Technology Solutions, distributore globale di soluzioni IT e gruppo operativo di Avnet, presenta il caso applicativo riguardante il progetto di consolidamento dell’infrastruttura IT di Gabbiano, una delle aziende più importanti nel panorama della Grande Distribuzione italiana, basato sulle soluzioni VNX e Data Domain di EMC, implementata con successo da CMC3, rivenditore specializzato in soluzioni storage, sicurezza e infrastrutture

Presente in Italia da oltre 40 anni Gabbiano Spa è specializzata nella vendita di prodotti per la casa, la cucina, la salute e la bellezza, da qualche anno è entrata a pieno titolo nel mondo del licensing con partnership di rilievo internazionale. Può contare su un sistema logistico e distributivo tra i più avanzati d’Europa, con uno stabilimento di oltre 20.000 mq. e un magazzino altamente automatizzato. La preparazione dei prodotti e la consegna su tutto il territorio nazionale sono garantiti in pochi giorni dal ricevimento degli ordini inviati attraverso i dispositivi palmari di cui è dotata. I numeri parlano da soli: ogni giorno l’azienda spedisce circa 800 ordini verso i 10.500 punti vendita serviti direttamente, nell’arco di 4 giorni massimo. Il servizio al cliente è assicurato attraverso una struttura di vendita capillare e qualificata (fiore all’occhiello la gestione del merchandising e i progetti di category management), supportata dal moderno sistema logistico e da un’efficiente informatizzazione.

La sfida tecnologica di Gabbiano

L’esigenza principale di Gabbiano era quella di un refresh tecnologico dell’infrastruttura capace di incrementare le prestazioni del sistema informatico IT e di stare al passo con la recente crescita del business dovuto all’aumento dei volumi e all’estensione delle linee di vendita, migliorando ulteriormente il livello del servizio.

L’infrastruttura IT comprendeva uno storage di rete EMC AX150 iSCSI ormai datato su cui accedevano file server e backup server e uno storage iSCSI Fujitsu su cui accedevano 3 host VMware. Attualmente, sull’impianto sono attive circa 40 macchine virtuali VMware e si collegano all’infrastruttura circa 300 utenti.

Leggi anche:  ServiceNow, come portare innovazione alle aziende

Il partner: CMC3

CMC3 è da anni partner tecnologico di Gabbiano per la parte sistemistica e infrastrutturale, in particolare per storage, backup e sicurezza antivirus che ha seguito il cliente in questo progetto di consolidamento e virtualizzazione dell’infrastruttura, che si è concluso in pochi mesi.
CMC3, dopo la valutazione del sistema precedente e aver analizzato le specifiche richieste, tenendo conto anche della prospettiva di crescita del cliente, ha consigliato la soluzione EMC VNX5100 e un sistema EMC Data Domain con deduplica per il backup, ritenendole esattamente in linea con le esigenze espresse dal cliente. Avnet Technology Solutions, distributore a valore EMC, ha collaborato con CMC3 nella parte consulenziale che ha permesso di individuare la soluzione migliore e l’offerta più competitiva per Gabbiano.

Le soluzioni EMC

La Serie EMC VNX è una piattaforma di storage unificata di nuova generazione che consente di utilizzare al meglio una sola piattaforma per i data service a livello di file e di blocco. Caratterizzata da hardware potente e flessibile, è pensata per soddisfare i requisiti di prestazioni elevate e massima scalabilità delle aziende di medie e grandi dimensioni. Le più importanti funzionalità sono la gestione semplificata tramite EMC Unisphere, protocolli Unified Storage e replica, high availability e una perfetta integrazione con VMware e Hyper-V.

I sistemi storage con deduplica EMC Data Domain effettuano la deduplica dei dati in linea durante il processo di backup o durante quello di archiviazione, ottimizzando in tal modo le prestazioni e riducendo al contempo al minimo i requisiti di storage su disco. I sistemi Data Domain offrono la possibilità di consolidare sia i dati di backup sia di archiviazione sulla stessa infrastruttura, permettendo un maggiore consolidamento attraverso l’eliminazione degli archivi degli stessi e delle spese generali associate, tra cui quelle relative a gestione, spazio, alimentazione e raffreddamento.

Leggi anche:  Indra riceve il Premio nazionale Innovazione 2020

“La strategia degli ultimi anni ci ha portato a diverse acquisizioni e nuovi accordi in Europa e in Canada, nonchè a nuove partnership di licensing con brand prestigiosi che hanno contribuito a internazionalizzare la nostra società e ci hanno consentito di presidiare nuovi canali specializzati”, commenta Andrea Malavasi, Responsabile IT di Gabbiano. “Questa crescita ha richiesto forti investimenti per aiutarci ad affrontare ben preparati queste nuove sfide. Abbiamo perciò deciso di fare un refresh del nostro parco IT con l’obiettivo di elevare le performance e garantire una maggiore affidabilità e continuità dei servizi. Le soluzioni di EMC hanno molteplici vantaggi che ci hanno completamente soddisfatto sia per la semplicità di gestione sia per l’efficienza che ci ha permesso di dimezzare i consumi energetici del data center e di fatto, migliorare l’erogazione dei servizi IT.”

“Gabbiano aveva bisogno di consolidare l’infrastruttura IT modificando il sistema storage esistente con una piattaforma di storage unificato di nuova generazione più semplice ed efficiente, perfettamente integrabile con VMware e che fosse in grado di stare al passo con le esigenze di crescita dell’azienda”, dichiara Claudio Di Chiaro, Direttore Tecnico di CMC3.“Il passaggio dal collegamento iSCSI alla fibra ad alta velocità a 8 Gbit ha consentito di raggiungere ottime prestazioni di accesso ai dati e al carico di lavoro delle macchine virtuali. La soluzione di backup EMC Data Domain”, continua Di Chiaro,” ha portato ottimi risultati a livello di performance e di capacità, consentendo di gestire egregiamente la finestra temporale dedicata ai backup, aumentando la capacità di backup stessa fino a 20 volte rispetto l’infrastruttura precedente.”

Risultati

1) Consolidamento dell’infrastruttura IT

Il consolidamento dell’infrastruttura tecnologica ha permesso il rinnovo dei dispositivi obsoleti con un sistema storage unificato più efficiente e performante, che consente una gestione più efficace dei dati aziendali, un maggior controllo dei costi e, in generale, grazie anche alla virtualizzazione, una miglior affidabilità dell’infrastruttura attraverso la business continuity.
Il sistema informativo realizzato ha introdotto un unico storage, EMC, connesso con 3 nuovi host VMware, attraverso fibra ottica ridondata con velocità di accesso ai dischi di 8 Gbit per canale. Grazie alle caratteristiche dello storage EMC è stato possibile connettere gli host direttamente (direct attached) ad esso senza l’ausilio di switch economici, ottimizzando così anche costi di acquisto e investimenti. E’ possibile infatti aumentare il numero degli host collegati all’impianto senza costi aggiuntivi.

Leggi anche:  Oracle annuncia i risultati finanziari del terzo trimestre anno fiscale 2021

2) Miglioramento delle performance con relativo risparmio energetico

Il consolidamento del data center insieme a un maggiore controllo della gestione porta a un conseguente miglioramento delle prestazioni che permette di raggiungere un livello di efficienza energetica più elevato.

3) Aumento dello spazio capacitivo dello storage e tempi di backup ridotti

Il sistema storage con deduplica EMC Data Domain consente l’esecuzione di un maggior numero di backup in tempi più rapidi e, riducendo al minimo i requisiti di disco garantisce che i dati arrivino già deduplicati, permettendo inoltre backup, archiviazione dei dati e disaster recovery ad alta velocità con tempi che si riducono in media di 10-30 volte, con un significativo miglioramento del rapporto prezzo/prestazioni dei processi di backup e ripristino