Libri: e-commerce e web usability

Non si può certo affermare che i due argomenti del titolo siano sinonimi. Ma, allo stesso tempo, non si può negare che l’intersezione tra gli stessi sia notevole in termini dimensionali e anche strategici per l’azienda moderna

Si tratta di affrontare il problema non solo dal punto di vista prettamente tecnologico, dove ormai le opportunità sono parecchie, ma dal punto di vista organizzativo e comunicazionale, al fine di cercare di catturare nella propria “rete” chi passa, prima che venga catturato dalla “rete” successiva.

WEB USABILITY

Jacopo Pasquini, Simone Giomi

Hoepli

ISBN: 9788820363390

€ 24,90

Il tema della web usability non è certo nuovo, soprattutto in letteratura; d’altra parte, quello che ci dice la realtà dei fatti, è che ancora oggi la Rete è piena di siti, spesso aziendali, che avrebbero bisogno di un più che serio ripensamento. Come la vetrina per un negozio, il sito web di un’azienda è la prima cosa che appare al potenziale cliente. E il primo impatto spesso, molto spesso, appare decisivo.

Il testo che presentiamo vuole essere una guida pragmatica e completa al mondo della User Experience (UX), buzzword salita di recente alla ribalta nel marketing digitale. L’obiettivo è quello di aiutare il lettore a creare siti Internet belli da vedere, facili da usare e vicini alle esigenze delle persone, adeguati alle attese dei consumatori di oggi, sempre più orientati a muoversi in prima istanza nel mondo virtuale e sempre più attenti a quanto e come viene loro proposto.

Il libro propone un approccio pratico al problema e si presenta come un decalogo (infatti è suddiviso in dieci capitoli) utile tanto per analizzare e modernizzare l’esistente, tanto per approcciare per la prima volta un tema che un sempre minor numero di aziende possono permettersi il lusso di ignorare.

Leggi anche:  Cos’è Dogecoin, la moneta su cui scommette Elon Musk

I temi trattati spaziano dalla homepage communication all’architettura dell’informazione; dalla ricerca, scrittura e tecnica fino a un approfondimento dedicato al mondo e-commerce.

E-COMMERCE SENSORIALE

Patrizia Saolini, Giovanni Pola

Franco Angeli

ISBN: 978-88-917-0557-0

€ 29,00

In letteratura si è spesso usato, forse abusato, dell’espressione “sesto senso”. Il testo che presentiamo affronta il tema dell’e-commerce usando la metafora dei sensi (l’approccio visivo del cliente, l’approccio uditivo dell’azienda, l’approccio tattile del mercato, l’approccio gustativo del brand e l’approccio olfattivo del futuro) per introdurre un sesto senso digitale. Non a caso i due autori vengono da esperienze diverse fra loro come quella di una corporate coach e di un esperto di marketing digitale.

Attraverso i cinque approcci sensoriali, precedentemente citati, gli autori affrontano diverse tematiche, spesso utilizzando, anche nei titoli, dualismi che spingono il lettore non solo a riflettere sugli argomenti proposti, ma anche a vedere sotto una luce diversa alcuni temi di fondamentale importanza in questo settore. L’obiettivo del testo è quello di supportare i professionisti, le aziende, i coach, che si trovano ad affrontare le difficoltà di dover operare nell’e-commerce, una realtà in cui tutto invecchia molto rapidamente, e di offrire ai propri interlocutori sempre più flessibilità, personalizzazione e collaborazione per ottenere maggiori risultati di vendita. Si tratta di una sfida non facile e poter valutare diverse idee, può sicuramente configurarsi come un ottimo modo per farsi la propria.

DON’T MAKE ME THINK

Steve Krug

Tecniche Nuove

ISBN-13: 978-8848129770

€ 23,72

Terza edizione rivista, ma sempre in cima alle classifiche anche nella sua versione elettronica. Per la maggioranza, divertente e facile da leggere. Per gli esperti, una lettura obbligatoria. Il libro passa in rassegna i principi fondamentali con nuovi esempi e un nuovo capitolo sulla mobile usability. Se lo avete letto dieci anni fa, in questa ultima versione potrete riscoprire ciò che ha reso questo libro così essenziale per i web designer e gli sviluppatori di tutto il mondo. C’è stato un notevole cambiamento nel design della tecnologia. Alla luce di questo cambiamento, Steve Krug ha aggiornato la sua guida best-seller di web usability. Come dice lui stesso, «i principi di base sono gli stessi, anche se il paesaggio è cambiato, perché l’usability riguarda le persone e il modo di capire e usare le cose, non la tecnologia. Anche perché mentre la tecnologia cambia rapidamente, le persone cambiano molto lentamente».

Leggi anche:  La città tedesca che usa il digital twin per lanciare il turismo