CTERA Networks: uno sguardo sul 2014 e prospettive 2015

CTERA Networks definisce il 2014 un anno molto importante, segnato da forte crescita, ampliamento del team e riconoscimento della forza necessaria per supportare sempre più aziende di tutto il mondo a implementare soluzioni sicure dal cloud di loro scelta.

Nondimeno le prospettive per il 2015 sembrano andare nella direzione di uno sviluppo ancora maggiore.

Rapida crescita dell’adozione CTERA nelle aziende

I primi clienti che CTERA aveva acquisito negli anni precedenti, nel 2014 si sono trasformati in una conferma che è stata ripetuta su numerosi mercati ed altri clienti. Il fatturato CTERA per il mercato Enterprise è cresciuto di oltre il 240% e si prevedono progetti ancora più grandi per il 2015 poiché sempre più clienti desiderano trasformarsi in provider IT-as-a-Service sicuri e scalabili grazie alla piattaforma CTERA.

Le soluzioni CTERA sono ovviamente ideali per le grandi realtà distribuite. A conferma della facilità di deployment dei prodotti all’interno di uffici remoti. Le soluzioni CTERA sono ora attive in 110 Paesi del mondo, dall’Argentina fino allo Zimbabwe.

Infografica CTERA_25032015

La “captive audience” CTERA è molto vasta

Molte delle maggiori compagnie di telecomunicazioni del mondo hanno scelto la “Data Services Platform” di CTERA per mettere a punto nuovi servizi cloud. Se nel 2014 il numero di telco clienti CTERA è aumentato del 100% da un anno all’altro, il potenziale è tuttavia assai più vasto. Oggi CTERA è orgogliosa di collaborare con molti dei brand più importanti del mondo avendo aggiunto nel 2014 nel suo portafoglio clienti leader del calibro di BT, Deutsche Telekom, Orange Business Services, Post e Portugal Telecom. In particolare in Italia CTERA ha acquisito clienti quali Telecom Italia, Fastweb e Wind, con prospettive di sviluppo anche nel settore nel settore bancario, assicurativo, utilities, industria. Questi provider di soluzioni IT possiedono solide e durature relazioni con i loro clienti, e se si misura la customer base in termini di ‘”captive prospects” la base di possibili clienti CTERA è salita nel 2014 fino a oltre 40 milioni di aziende, molte delle quali stanno già sfruttando soluzioni CTERA.

Leggi anche:  Il futuro del lavoro? Ibrido, collaborativo, sostenibile

Espansione della presenza CTERA a livello “Worldwide”

Nel 2014 è proseguita l’espansione CTERA a livello globale. Per fare alcuni esempi, è stata inaugurata una nuova sede societaria a New York, ampliata la realtà israeliana a Petah Tikvah e stabilita una presenza a Hong Kong per gestire l’area APAC.

Un nuovo round di finanziamento concluso con successo

A luglio 2014 è stato annunciato un round C di finanziamento. Ovvero un investimento di 25 milioni di dollari guidato da Bessemer Venture Partners per finanziare l’espansione globale dell’organizzazione go-to-market di CTERA e fare leva sui casi di utilizzo sperimentati da clienti enterprise e service provider.

CTERA continua a innovarsi

Il team CTERA ha ottenuto due importanti brevetti statunitensi a riconoscimento della particolare innovazione implementata nel proprio sistema di cloud storage ibrido gestito da remoto.

Premi e riconoscimenti

CTERA ha ricevuto negli ultimi 12 mesi oltre 10 premi e riconoscimenti di settore tra i quali:
– TMC Cloud Computing Product of the Year
– TMC Cloud Computing Storage Excellence Award
– CRN Cool Cloud Storage Vendor for 2015
– SVC Cloud Storage Product of the Year
– AWS Storage Competency in the AWS Partner Network Competency Program

E cosa ci aspetta per il 2015?

Secondo Donato Antonangeli – Regional Director di CTERA “Il 2014 è stato un anno incredibile per CTERA, ricco di contratti con clienti nuovi e già acquisiti che hanno fatto la scelta più intelligente circa il modo di introdurre il cloud nelle loro organizzazioni. Vogliamo ora fare leva su questo impulso di mercato proseguendo nella nostra passione per l’innovazione e fornendo soluzioni d’avanguardia a un numero sempre maggiore di clienti”. CTERA si trova – continua Antonangeli – nella posizione di offrire la più ampia varietà di servizi dati da un’unica piattaforma che può essere implementata da qualsiasi genere di cloud garantendo la piena conformità alle moderne normative per la privacy e la sicurezza”.