Wolters Kluwer, al servizio dei professionisti

pierfrancesco angeleri_wolters kluwer

Le nuove esigenze dei commercialisti, dei giuristi d’impresa e di chi si occupa di sicurezza del lavoro, sono sempre al centro dell’attenzione di Wolters Kluwer, che realizza soluzioni software in grado di coprire tutte le realtà

di Luca Manzoni

In uno scenario nel quale le aziende, soprattutto piccole e medie, contano sempre più sulla figura del commercialista come consulente a tutto tondo, chiediamo a Pierfrancesco Angeleri, Managing Director Tax & Accounting di Wolters Kluwer Italia come il software possa oggi aiutare in questa sfida. “Oggi, per rispondere alle nuove sollecitazioni ed elevare il proprio profilo consulenziale, il professionista deve poter dedicare tempo a riflettere, analizzare, confrontare e cercare soluzioni. I software di ultima generazione, quali le soluzioni Wolters Kluwer, permettono di automatizzare compiti quali la redazione di prospetti di analisi: anziché scambiarsi fogli di calcolo, il professionista e il cliente possono lavorare sugli stessi dati condivisi in modo sicuro, senza doversi preoccupare di versioni successive o aggiornamenti man mano che il lavoro di analisi procede”, spiega Angeleri. Ma più in dettaglio, quali sono le principali esigenze che il software deve soddisfare? “Al primo posto è ovviamente l’interpretazione della norma. L’Italia è famosa per norme fiscali non sempre di cristallina chiarezza, e la loro interpretazione diventa la chiave di volta per una perfetta compliance. Gli esperti Wolters Kluwer sono perciò in primo luogo esperti nel comprendere le norme e far sì che in tempi rapidissimi il software sia in grado di preparare gli elaborati necessari agli adempimenti nel modo più automatico possibile. In secondo luogo il rispetto delle scadenze: il calendario degli adempimenti è fittissimo e naturalmente tutti i clienti di un professionista hanno le stesse scadenze. Il software deve essere in grado dunque di assorbire picchi di lavoro enormemente variabili senza batter ciglio. In terzo luogo aggiungerei qualcosa che non è software ma ne è parte integrante: il servizio di supporto”, prosegue Angeleri.

Leggi anche:  Applicazioni in "autoscaling": una scelta di business e tecnologica

Nuove competenze

domenico digregorio_wolters kluwer
Domenico Digregorio, Direttore Software Legale & HSE di Wolters Kluwer Italia

È invece a Domenico Digregorio, Direttore Software Legale & HSE di Wolters Kluwer Italia, che chiediamo quali sono le nuove esigenze del giurista d’impresa, la cui figura è cambiata molto in relazione al nuovo scenario. “Oggi al giurista d’impresa è richiesta da un lato un’ampia competenza giuridica per svolgere consulenza e assistenza legale e proteggere così la propria azienda dai possibili rischi legali e creditizi, dall’altro competenze manageriali e un forte orientamento al business per la gestione ottimale di risorse e budget assegnati, per il contenimento dei costi e per l’organizzazione dei processi interni. Molti uffici legali, nonostante i passi avanti della tecnologia e la creazione di sistemi innovativi di gestione, continuano a utilizzare strumenti elettronici di base, fogli di calcolo, e-mail, documenti in parte cartacei e in parte digitali. Questo approccio produce rallentamenti, inefficienza, e de-focalizzazione rispetto a quella che dovrebbe essere la funzione strategica del dipartimento. Suite Ufficio Legale, il nostro software specifico per l’automazione degli Uffici Legali, soddisfa le esigenze di gestione efficiente e controllo dei costi, oltre che assicurare un miglioramento dei processi”, sottolinea Digregorio.

Sicurezza in primo piano

Non va poi dimenticata la sicurezza sui luoghi di lavoro, che è sempre un imperativo. Ma quali sono i principali strumenti oggi disponibili per le aziende? È sempre Domenico Digregorio a rispondere: “La sicurezza sui luoghi di lavoro e la salute dei lavoratori sono temi gestiti, oggi più di ieri, con grande senso di responsabilità da parte di aziende e datori di lavoro. Da un lato la normativa stringente del Testo unico sulla sicurezza, dall’altro la volontà delle aziende di gestire i rischi di sicurezza con maggiore consapevolezza e attenzione rispetto al passato. Sulla base di queste esigenze, abbiamo sviluppato Simpledo per le aziende e PA e Suite Sicurezza Lavoro per professionisti e società di consulenza, un sistema di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, monitoraggio delle scadenze, pianificazione e governo delle attività formative, e più ampiamente tutte le attività a monte della prevenzione e protezione. Oggi, ottemperare alle leggi e normative senza un sistema informativo come Simpledo o Suite Sicurezza Lavoro espone le aziende e i professionisti a seri rischi di sicurezza, prima ancora che rischi di conformità normativa” (www.ilsoftwarehse.it).