CTERA rafforza e semplifica la protezione dei dati e la condivisione dei file

Le soluzioni CTERA Enterprise File Sync and Share e di Backup degli Endpoint combinano adesso una sicurezza di “livello militare” con la facilità d’utilizzo tipica dei prodotti consumer

CTERA Networks ha annunciato di aver apportato una serie di miglioramenti alla sicurezza e alla user experience di CTERA Enterprise File Services Platform, allo scopo di rafforzare e semplificare le proprie funzionalità Enterprise File Sync and Share (EFSS) e di backup degli endpoint.

CTERA Enterprise File Services Platform è una piattaforma IT-as-a-Service cloud privata per memorizzare, sincronizzare, condividere, proteggere e governare i dati attraverso gli endpoint, uffici remoti e server. Completamente residente dietro al firewall per fare leva su qualsiasi infrastruttura privata o di Virtual Private Cloud (VPC), la piattaforma CTERA fornisce i più alti livelli di sicurezza delle informazioni, riservatezza e controllo dei dati oggi richiesti dalle aziende.

Le novità introdotte nei servizi endpoint di CTERA sono frutto della collaborazione con importanti istituti finanziari, multinazionali, enti pubblici e service provider. Queste novità sottolineano l’attenzione dedicata da CTERA per rispondere e superare le aspettative delle organizzazioni che, per ragioni di sicurezza, non vogliono ricorrere a soluzioni SaaS pubbliche.

Ecco i più importanti tra le decine di aggiornamenti apportati alle soluzioni endpoint di CTERA:
Sicurezza/amministrazione IT

Autenticazione reciproca nativa con supporto di smart card e certificati. Come parte di uno sviluppo per applicazioni militari, nell’ambito del contratto firmato con WWT (World Wide Technology, Inc) per la modernizzazione dello storage DoD/DISA, la piattaforma CTERA permette ora agli utenti finali di autenticarsi reciprocamente mediante Common Access Card (CAC) governative. Questo processo di autenticazione multi-factor di livello militare fornisce un’ulteriore garanzia del fatto che i file possano essere consultati e condivisi solamente dagli utenti autorizzati.
Potenziamento delle capacità di Data Loss Prevention (DLP). Una nuova funzionalità, per la condivisione e collaborazione esterna sui file, riduce la perdita di dati sensibili permettendo agli amministratori di:
◦ Disattivare la condivisione esterna dei file con particolari domini secondo una policy di sicurezza definita dall’IT in base a gruppi e profili utente.
◦ Abilitare un metodo di condivisione dei file basato sulla sola anteprima, impedendo il download, la stampa o la copia dei file così condivisi.
◦ Mitigare i rischi di acquisizione delle schermate dei documenti evidenziando il nome del destinatario come “ watermark” sull’anteprima dei documenti stessi.

Leggi anche:  Cisco: intesa con il Ministero dell'Istruzione per potenziare competenze digitali nella scuola

User experience

Una app mobile altamente intuitiva e completamente riprogettata. CTERA Mobile è ora cinque volte più veloce e supporta l’editing dei file in mobilità. File e fotografie vengono ora archiviati nativamente su CTERA EFSS da qualsiasi applicazione mobile.
Migrazione self-service tra PC e Mac. CTERA Endpoint Backup propone ora una funzione per la sostituzione delle workstation che permette agli utenti di passare, trasparentemente, a dispositivi e sistemi operativi differenti, senza richiedere l’intervento degli amministratori IT. Un utente può dunque sostituire facilmente un laptop Windows per passare a Mac OS X, ad esempio, minimizzando la complessità del supporto IT negli ambienti multi-OS. Questa funzionalità garantisce anche che contatti, calendari, account di posta e altro vengano trasferiti sulle destinazioni corrette all’interno della nuova macchina.
Ampliamenti all’integrazione Mac per migliorare la produttività utente:
◦ Integrazione con OS X Spotlight per reperire facilmente documenti, immagini e altri file
◦ Opzioni per backup e condivisione file attivabili col tasto destro del mouse
◦ Notifiche di CTERA Agent visualizzate all’interno di Mac Notification Center
Un tutorial automatico per i nuovi utenti di CTERA Platform. Un aiuto agli utenti a familiarizzare con l’interfaccia CTERA e i tool per la gestione dei file.

Le soluzioni per endpoint di CTERA sono ottimizzate per gli ambienti WAN grazie a tecniche di deduplica globali source-based ed a funzionalità di backup e sincronizzazione di tipo “incremental-forever”, oltre alla crittografia AES a 256 bit dei dati (sia memorizzati che in fase di trasferimento), lasciando alle aziende la proprietà esclusiva di informazioni e delle relative chiavi di cifratura. I dati vengono conservati in un data center pubblico o privato scelto dal cliente, risolvendo tutte le preoccupazioni inerenti riservatezza, sicurezza e controllo dei dati stessi.

Leggi anche:  I trattori “dialogano” in cloud per un’agricoltura 4.0

“Sicurezza e user experience sono ugualmente importanti per CTERA; noi lavoriamo incessantemente per far sì che le nostre soluzioni offrano ai clienti il meglio di tutto”, ha dichiarato Donato Antonangeli, Regional Director di CTERA. “CTERA riempie il vuoto lasciato nel mercato Enterprise dalle soluzioni SaaS pubbliche che non possono garantire riservatezza, sicurezza, conformità e controllo dei dati aziendali. Le novità annunciate oggi, passando dal livello Enterprise a quello “militare”, offrono l’approccio più sicuro alla collaborazione e alla protezione dei dati”.