Troveremo parcheggio con Google Maps

Con un aggiornamento dell’app per Android, gli utenti potranno sapere se vicino alla loro destinazione è semplice o complicato posteggiare l’auto

Finora, con Google Maps, era possibile dirigersi verso un parcheggio pubblico o privato, ma comunque segnalato sulla cartina. La funzione che risolverà un po’ di grattacapi agli autisti cittadini è quella che sta per arrivare su Android e che permetterà di capire, senza doverlo specificare, quante probabilità di parcheggiare ci sono vicino alla destinazione inserita, di qualsiasi tipologia si tratti. In questo modo, sia che si guidi nella direzione di un ristorante che di una coordinata ben precisa (via e numero civico), Google Maps mostrerà tante piccole “P” colorate diversamente per informare gli utenti delle disponibilità in loco.

Come funziona

In realtà, tutto si basa sui trend di parcheggio presso una certa area. Niente dati dunque in tempo reale (anche se Big G potrebbe arrivarci presto) ma solo la comprensione di quanto sia semplice trovare posto presso spazi pubblici, principalmente centri commerciali, zone di ristoro e aeroporti, così da rendere più semplice la vita agli automobilisti. La funzione, disponibile con la versione 9.44 per Android, consente di visualizzare una “P” blu quando il parcheggio è “Easy” o “Medium”, rossa in caso di “Hard”, difficoltà estrema.  Ciò, unito alla forza del crowdsourcing di Waze sta trasformando sempre più Maps in un navigatore con informazioni quasi live, tanto che milioni di persone si affidano ogni giorno alle strade alternative indicate dal software di Mountain View.

Leggi anche:  Il gigante energetico europeo NIS sceglie Nutanix per potenziare il proprio business