Upgrade dei sistemi SAP: il caso SES

Mantenere aggiornati i sistemi SAP per conservare il valore dell’investimento realizzato: il caso Società Elettrica Sopracenerina

Società Elettrica Sopracenerina SA (SES) è una società anonima nata oltre un secolo fa, si occupa della fornitura di energia elettrica a circa 80’000 clienti distribuiti su 49 Comuni ticinesi e 5 Comuni della bassa Mesolcina e Calanca, per un consumo annuo valutabile in circa 629 mio di kWh (anno 2015).

Circa 6 mesi fa, SES valuta e pianifica un progetto di update SAP che consiste nel passaggio dalla versione SAP ERP 6.0 ECC alla versione SAP EHP 7 for SAP ERP 6.0.

I motivi che hanno guidato la scelta sono stati principalmente 2:

  • necessità di provvedere ad un aggiornamento tecnico del sistema che garantisse le nuove funzionalità previste dall’ enhancement package 7.
  • propedeuticità dell’attività rispetto ad un altro importante progetto aziendale considerato strategico. Tale progetto denominato “traffico pagamenti” consiste nell’armonizzazione del traffico dei pagamenti in Svizzera secondo standard ISO 20022.

Il Responsabile del Servizio Informatica di SES Maurizio Bellanca ha risposto ad alcune nostre domande relative al progetto.

Quali sono state le fasi di sviluppo del progetto?

Per poter portare a termine in modo efficace ed efficiente questo tipo di progetto, abbiamo dovuto prevedere un lavoro preliminare di verifica dei requisiti. La metodologia standard applicata nasce da una buona esperienza maturata in precedenti cambi di release SAP. Abbiamo definito in modo puntuale e sistematico le fasi di progetto e steso il piano di lavoro che poi è stato monitorato e verificato in corso di attività.

Durante il progetto è stato garantito il rispetto delle procedure standard di SAP, che assicurano trasparenza e minimizzano il rischio dell’implementazione degli enhancement packages rilasciati, trasferendo al contempo competenze e conoscenze.

Leggi anche:  Supply Chain Management: la visione di DGS

Il team maggiormente coinvolto, è stato indubbiamente quello del Servizio Informatica, la scelta nasce dalla volontà di impattare il meno possibile sulle linee di business. Queste ultime sono state coinvolte nelle fasi di test, ma solo successivamente all’attività preliminare di verifica dell’impatto dei cambiamenti a seguito dell’upgrade.

L’upgrade tecnologico ha portato i benefici attesi?

Certo, in primis ci ha garantito la possibilità di implementare le funzionalità necessarie per l’implementazione del progetto legato all’armonizzazione dei pagamenti secondo normativa ISO 20022.

L’upgrade di SAP infatti, rappresenta un’opportunità non solo dal punto di vista tecnologico, ma soprattutto perché consente di implementare nuovi sviluppi e funzionalità che SAP rende disponibili per le nuove versioni e che possono rendere i processi di business molto più efficienti, semplificandoli.
Il sistema gestionale SAP cresce e segue l’azienda nel suo naturale processo di sviluppo. Per tale motivo il costante aggiornamento mantiene negli anni il valore dell’investimento realizzato.

Ritenete ci siano possibili evoluzioni in futuro?

Ci saranno sicuramente delle evoluzioni anche se al momento ci sono altre priorità. Il vantaggio di un enhancement package è che vengono messi a disposizione da parte di SAP tutta una serie di nuove funzionalità che, di volta in volta, possono generare nuovi progetti evolutivi.

Prossimamente valuteremo il passaggio alla nuova tecnologia SAP HANA, progetto dove risulta indispensabile aver precedentemente effettuato l’ugrade EHP7.

Perché avete scelto CST Consulting come fornitore?

CST Consulting ha le competenze necessarie per affrontare progetti tecnologici di questo genere e di conseguenza l’abbiamo scelto come partner affidabile per questo progetto. La collaborazione è stata proficua e il riscontro positivo.