Lenovo, il rilancio sui data center

Al via anche in Italia il rafforzamento del Data Center Group, che nel nostro Paese passa anche dall’ingresso in squadra di due posizioni create ex novo a diretto riporto di Alessandro de Bartolo, il country leader italiano della divisione che si occupa dell’offerta Lenovo per i data center

Gli annunci del mese scorso a New York, che hanno visto un deciso rilancio del Data Center Group di Lenovo, sono stati declinati nei loro dettagli alla stampa italiana in un incontro svoltosi a Milano a metà luglio. Ma sbaglierebbe chi pensasse a una semplice ripresa dei comunque corposi contenuti visti da chi era presente all’evento di Manhattan. Perché l’incontro milanese ha dato modo ad Alessandro de Bartolo, Data Center Group Country Leader di Lenovo Italia, sia di illustrare nel dettaglio la nuova offerta sia soprattutto di presentare le due più recenti new entry nel team del Data Center Group tricolore: quelle di Thomas Giudici, Channel Sales Manager, e Davide Benelli, Marketing Manager. Ed è proprio commentando con Data Manager questo ampliamento della squadra, che de Bartolo ha voluto sottolineare che «il team più ampio è visto in funzione della sempre maggiore specializzazione del DCG, che passa necessariamente non solo da strutture di vendita specializzate e dedicate all’ambito dei data center ma anche da relazioni sempre più specifiche con i partner: le due nuove posizioni, che prima non esistevano, vengono a incrementare la nostra azione sul mercato, sia dal lato canale sia dal lato marketing».

Gamma sempre più ampia

Un marketing che impegnerà la figura di Davide Benelli, con trascorsi in Zucchetti e in Fujitsu, nel raccontare al meglio la nuova offerta per i data center di Lenovo, definita anche da Alessandro de Bartolo come «il più completo portafoglio di prodotti di sempre, con 14 piattaforme server, sette offerte storage e cinque switch di rete». Più in dettaglio, la nuova offerta vede anche la presenza due nuovi brand ThinkSystem e ThinkAgile, dove quest’ultimo rappresenta una gamma di soluzioni software-defined basate sulle piattaforme ThinkSystem, «che si adatta ai cambiamenti delle esigenze del reparto IT riducendone al contempo la complessità e i costi, ed eliminando le barriere presenti nell’IT tradizionale. Ancora più efficaci insieme, ThinkSystem e ThinkAgile consentono ai clienti di costruire le fondamenta per progettare un data center di tipo future-defined», come sottolineano le parole della società.

Leggi anche:  HTC annuncia Vive Flow, il visore VR per fare yoga (e non solo)

42 record mondiali

Da notare che la gamma ThinkSystem, che riunisce nel nuovo brand unificato i server, lo storage e il networking, ha già messo a segno, proprio con la “complicità” del nuovissimo processore Intel Xeon Scalable, 42 record mondiali in altrettanti benchmark certificati dall’analista indipendente TPC.org. Sicuramente un ottimo biglietto da visita per evidenziare le caratteristiche superiori della nuova offerta. A cominciare dalle prestazioni, che «rappresentano senz’altro un elemento qualificante, ma che per noi costituiscono il punto di partenza per ingegnerizzare sistemi che abbiano un senso di business per i nostri clienti», spiega a Data Manager il Country Leader Italia del Data Center Group di Lenovo, allargando il discorso un po’ a tutta l’offerta, che vede nell’approccio “legacy free” un altro elemento distintivo, in quanto permette ai clienti di realizzare il proprio data center con le soluzioni preferite. Anche in ottica software defined, «sulla quale notiamo un crescente interesse anche in Italia, dove stiamo constatando una sempre maggiore attenzione verso l’evoluzione del data center: con la nostra nuova organizzazione saremo ancora più in grado di rispondere a tutte le esigenze», conclude Alessandro de Bartolo.