Energia 4.0: Eni ed Esri rinnovano la partnership tecnologica

Markus Pleier è il nuovo Field CTO EMEA di Nutanix

Esri Italia lavorerà con Eni all’evoluzione dei sistemi GIS enterprise per la gestione, la distribuzione e condivisione di dati, mappe, immagini geo-referenziate, servizi web e progetti tra la sede centrale e le consociate

Prosegue la collaborazione tra Esri Italia, azienda leader nelle soluzioni geospaziali, e Eni, che rinnovano per altri tre anni la loro partnership tecnologica. L’accordo prevede l’estensione dell’uso della tecnologia ArcGIS Enterprise non solo per le aziende della Corporate con sede in Italia, ma anche per le circa 40 consociate Eni operative in tutto il mondo.

L’iniziativa porterà al consolidamento di ArcGIS Enterprise nell’ambito dei sistemi informativi di Eni e alla sperimentazione delle tecnologie Esri più avanzate in ambito Analytics e Big Data, con l’utilizzo di strumenti come ArcGIS Geoanalytics Server e, per il Real Time, ArcGIS GeoEvent Server. Eni ha già realizzato con il supporto di Esri Italia un sistema GIS aziendale (Geographic Information System) per consentire alla sede centrale e alle sue affiliate di gestire, distribuire e condividere dati, mappe, immagini geo-referenziate, servizi web e progetti. Il patrimonio informativo geografico diventa così facilmente accessibile dal desktop e da applicazioni web e mobile.

La nuova piattaforma GIS Enterprise Eni definisce un unico punto di accesso per gli utenti finali. Il sistema mette a disposizione un unico catalogo di dati mondiali. I progetti GIS e i relativi dati sono sincronizzati attraverso un motore GIS proprietario dalle affiliate verso la sede e viceversa.

La scelta di rinnovare la partnership per ulteriori tre anni conferma l’importanza della trasformazione digitale del settore energetico mondiale, che vede nell’informazione geografica una delle sue chiavi di successo.

Leggi anche:  MMM Group, 2020 in crescita a doppia cifra