Questo era l’Xbox Watch

Diffuse in rete le prime immagini di quello che sarebbe dovuto essere l’orologio connesso di Microsoft. Per fortuna finito nel dimenticatoio

Più di una volta Microsoft ha proseguito per una strada che proprio non era la sua. Pensiamo a Windows Phone, lato software, ma pure al design di certi Lumia, mai veramente apprezzati dai consumatori. La dimostrazione di quanto sia stato difficile rivoluzionare alcune dinamiche della compagnia di Redmond è nelle foto diffuse via Twitter da Hikari Calyx, utente che afferma di avere tra le mani quello che sarebbe dovuto essere l’Xbox Watch.

Prendiamo il leak con il beneficio del dubbio ma non è così difficile immaginare Microsoft aver progettato un dispositivo con cui immergersi nel mercato degli smartwatch, saldamente nelle mani di Apple Watch, Fitbit e altri prodotti dedicati all’attività fisica. E a discapito del nome, che rimanda naturalmente al mondo dei videogame, il Watch in questione avrebbe dovuto porsi proprio come scelta alternativa nel settore delle fitness band, integrando al suo interno sensori e applicazioni destinate alla salute.

Come poteva essere

Come detto, esteticamente l’orologio non è proprio un bel vedere, anzi la risoluzione mostrata in foto fa pensare a un prototipo realizzato anni fa, quando la tecnologia non era nemmeno pronta a salire a bordo di un wearable e le stesse compagnie muovevano i primi passi in tale ambito. C’è da dire che Microsoft la sua mossa nel panorama indossabili l’ha pure fatta, con la famiglia Band e Band 2, che non è riuscita nemmeno lontanamente ad avvicinarsi alla concorrenza. Certo è che il contesto di riferimento è davvero instabile e privo di chiare indicazioni circa quello che le persone vogliono dall’IoT che si veste.

Leggi anche:  Facebook ha cercato di rovinare TikTok

Tuttavia nulla è precluso a Redmond, non se si considerano alcune integrazioni che potrebbero spingere il mercato verso una maggiore adozione. Il trend degli assistenti virtuali è in ascesa e vede nei wearable una destinazione di sicuro interesse. Microsoft, con Cortana, è capostipite dei virtual assistant e, con un tocco di eleganza in più, potrebbe costruire un Xbox Watch degno del brand che porta.