Google ha in serbo un Chromebook 4K

Al prossimo evento I/O 2018 Big G potrebbe presentare un nuovo portatile pensato per l’educazione ma non solo: display da 3840×2160 pixel per sorpassare (ancora) Apple

Negli USA la serie di notebook Chromebook, prodotta da diversi brand, ha superato qualche mese fa i MacBook nel settore educational. Si tratta di un risultato forse inatteso, che ha rilanciato Google come produttore di hardware e non solo soluzioni software. La prossima sfida è andare oltre, piazzando i portatili con sistema operativo Chrome OS in settori più difficili ma anche, almeno economicamente, vantaggiosi. Pensiamo agli studi professionali, ai creativi e i designer, che hanno bisogno di un dispositivo leggero ma anche potente. Ecco allora il Chromebook con display da 4K.

Cosa aspettarsi

Nessuna certezza ma solo un aumento spasmodico di indiscrezioni su quello che dovrebbe essere uno dei protagonisti del Google I/O 2018, la conferenza che Big G dedica ogni anno alla community di sviluppatori e che oramai è diventata una kermesse che suscita interesse anche verso il pubblico consumer. Tra l’8 e il 10 maggio, stando a vari leak, dovrebbe palesarsi sul palco della convention il cosiddetto Atlas, nome in codice del nuovo Chromebook.

Come detto, il suo punto di forza sarebbe un display con risoluzione da 3840×2160 pixel, nuove applicazioni per la creatività e un comparto hardware in linea con la concorrenza più elevata. L’obiettivo è Apple e la gamma di MacBook ma è chiaro che la sfida non è delle più semplici. Qualora dovesse piazzarsi bene sul mercato, il portatile a marchio Google avrebbe, finalmente, via libera anche in Europa dove, per vari motivi non sempre chiarissimi, non ha mai suscitato lo stesso successo ottenuto oltreoceano.

Leggi anche:  Ecco quanto potrebbero costare Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra in Europa