Vivo Nex ufficiale: questa è innovazione

Un telefono con sensore di impronte integrato nel display e fotocamera “a comparsa”. Prezzo di 595 euro, la metà di un iPhone X

Il prezzo di partenza dell’iPhone X è di 1.189 euro, in pratica la metà di questo Vivo Nex. Il telefonino della cinese prende ispirazione da Apple solo per un paio di elementi, come la barra inferiore da cui accedere alle applicazioni ma facendo proprio il concetto di full touch. Avevamo visto un paio di prototipi durante le più recenti ferie a tema in giro per il mondo ma è adesso che Nex è davvero ufficiale. Il suo punto di distinzione? Beh, quello di restituire agli utenti una percentuale di superficie sensibile al tocco che va oltre il 90% (precisamente è al 91,2%) e un design “estremo” sotto molti punti di vista.

Partiamo da qui: dopo le sperimentazioni del recente passato, Vivo ha migliorato il chip per l’autenticazione con le impronte integrato direttamente nel display. Rispetto alla generazione precedente, l’azienda afferma che l’ultima ha una precisione del 50% superiore e una velocità di sblocco del +10%, con un’area utile più ampia e accessibile.

Come è fatto

Ad esempio non vi è nessun notch a interrompere il form factor, come è sul resto dei dispositivi top gamme e non attuali. Dove sono dunque la fotocamera frontale e i sensori che di norma vengono ospitati dalla tacca superiore, rettangolare o circolare che sia? In un modulo “a comparsa”, ovvero in una fotocamera retrattile, che viene fuori da un forellino posto in alto e da usare all’occorrenza. Questo permette al display di estendersi all’inverosimile e di dedicare la quasi totalità dello spazio al touch, evitando pulsanti e blocchi netti nel design. Ma l’innovazione non si esaurisce sulla parte anteriore.

Leggi anche:  Canon presenta il sistema imagePRESS V1000

Dietro il Vivo Nex ha una dual-cam con riconoscimento automatico delle scene basato sulla AI e il supporto all’HDR. La stessa back-cover è realizzata con una tecnologia chiamata Holographic Diffraction Dynamic Color, che intaglia il retro con vari livelli di venature, così da creare un effetto unico. Lo smartphone arriverà in Cina già dal 23 giugno nei colori Diamond Black e Red al prezzo di circa 595 euro per la variante con 128 GB di storage e Snapdragon 845, che monta il sensore delle impronte sotto lo schermo. Al fianco di questa una versione ancora più alta, con 256 GB di memoria interna e una basilare, da 515 euro, dotata di Snapdragon 710 e lettore biometrico nella sua posizione classica, sotto la fotocamera posteriore.