Sorpresa iPhone X Plus: avrà tre fotocamere

Apple lancerà tre modelli di iPhone nel 2019

Come il P20 Pro di Huawei, anche il prossimo smartphone di Apple introduce un’ottica in più, che potrebbe servire per ottenere informazioni monocromatiche sulle foto

Prima i documenti ottenuti da Forbes, in collaborazione col produttore di cover Ghostek, poi i disegni realizzati da Let’s Go Digital. Nell’immagine di copertina possiamo dunque avere un’idea molto vicina alla realtà di come sarà il prossimo iPhone X Plus. A differenza di quanto affermato sino ad oggi, il modello mediano della nuova franchigia mobile di Apple, si discosterà dall’attuale Ten non solo per la maggiore diagonale del display ma anche per la presenza, sul retro, di tre fotocamere.

Si tratta di una soluzione già utilizzata da Huawei, che a bordo del più recente P20 Pro ha piazzato proprio una tripla ottica. Per la cinese, il sensore da 8 megapixel funge da teleobiettivo, quello da 40 megapixel è la cam principale mentre il terzo, da 20 megapixel, ottiene le informazioni monocromatiche sulle foto. In questo modo riesce a creare dei layer che, combinati, restituiscono uno scatto di qualità superiore.

Cosa sappiamo

No vi è alcuna certezza che anche l’iPhone X Plus adotterà tale linea ma Forbes difficilmente da adito a indiscrezioni campate in aria, prive di un qualsiasi fondamento strategico. Però c’è da dire che le informazioni rivelate potrebbero non riferirsi a un modello in uscita quest’anno. Apple, nella sua corsa alla continua innovazione sensata e ragionata, magari preferirà consolidare prima l’estetica attuale e in un secondo momento tentare qualcosa di nuovo, per evitare che non si crei con l’X Plus quanto già vociferato con l’X, ovvero una riduzione delle stime di produzione, dopo il boom iniziale.

Il ruolo di Ghostek in un simile contesto è però determinante. In quanto produttore di cover, la compagnia ottiene, assieme alle altre, i disegni e gli schermi degli smartphone con un certo anticipo sul lancio. Questo per consentire alle fabbriche di partire con la realizzazione e arrivare sul mercato in concomitanza con i cellulari. Se il marchio si è fatto sfuggire, accidentalmente o meno, i file grafici, allora vuol dire che qualcosa di concreto bolle in pentola e non è per il 2019.

[amazon_link asins=’B075LXNK24,B07894L7YR,B075TGMMNK’ template=’ProductCarousel’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6259990a-7e07-11e8-9c1f-8536e0147bae’]

Leggi anche:  Apple, il 10 novembre arrivano i nuovi MacBook