Indra lancia il progetto di intraprenditorialità “Innovators 2019”

Indra lancia il progetto di intraprenditorialità

Ai vincitori, 5.000 euro e 10% del loro tempo lavoro da dedicare allo sviluppo dei progetti

Indra investe ancora sull’intraprenditorialità – attività imprenditoriale svolta all’interno della società utilizzando strumenti, potenziali e struttura dell’organizzazione – lanciando Innovators 2019. Lo scopo è quello di promuovere il talento dei propri professionisti, stimolando la generazione di idee dirompenti che potranno diventare soluzioni della società. Inoltre, la scommessa sull’intraprenditorialità consente a Indra di posizionarsi come polo attrattivo di riferimento per giovani talenti digitali.

La “call for ideas”, giunta alla terza edizione, si sviluppa tramite Indraventures, un veicolo societario costituito per supportare il modello di innovazione aperta dell’azienda, con l’obiettivo di rafforzare il proprio rapporto con l’ecosistema imprenditoriale e finanziare iniziative innovative.

La sfida è aperta ai 43 mila dipendenti di Indra nel mondo, di cui oltre mille in Italia, che sono chiamati a sviluppare idee e progetti su 5 temi principali: applicazioni disruptive UAV (unmanned aerial vehicle o droni), Intelligenza Artificiale per il settore aeroporti, blockchain per migliorare la relazione del cittadino con le pubbliche amministrazioni e le città, nuovi modelli energetici e soluzioni fintech per le PMI.

Al fine di facilitare la realizzazione delle idee e lo sviluppo dei prodotti, queste sfide sono state selezionate tra le priorità di innovazione delle unit di Indra, che supporteranno i vincitori nella definizione dei business plan. Lo scopo è quello di facilitare la condivisione di idee tra i suoi professionisti per migliorare la working experience.

In questo modo, Innovators si aggiunge alle iniziative avviate dalla società volte ad attrarre i migliori giovani talenti sul mercato. Solo in Italia, la società ha triplicato il numero di professionisti negli ultimi anni, incorporando più di 250 persone nel 2018. Questa crescita fa dell’Italia il principale hub per l’espansione europea dell’azienda e uno dei Paesi più forti per potenziali concorrenti per “Innovatores 2019”.

Leggi anche:  Partnership strategica tra Orange Business Services e Open Fiber

L’iniziativa prevede che i dipendenti di Indra di tutto il mondo potranno dedicare al proprio progetto imprenditoriale il 10% del tempo di lavoro per una durata di tre mesi. Sarà possibile partecipare in modo individuale o in squadra proponendo il progetto sulla piattaforma Indraventure. Tutti i dipendenti avranno successivamente la possibilità di accedere alla piattaforma e fare commenti, valutare e votare le proposte.

Indraventures, insieme al Comitato per l’Innovazione di Indra (composto da rappresentanti delle diverse unità aziendali), ai Responsabili di tutte le unità aziendali e agli esperti tecnici, comporranno la giuria che sceglierà tre o quattro idee finaliste per ciascuna sfida proposta. Da questa rosa verranno poi scelti i tre vincitori, a cui se ne aggiungerà un quarto in qualità di più votato sulla piattaforma. Le quattro proposte vincitrici saranno annunciate a luglio 2019 e riceveranno un premio di 5.000 euro l’una.

Tutte le proposte finaliste saranno valutate dai Responsabili delle rispettive aree nell’ottica di un loro possibile sviluppo. La partecipazione all’iniziativa viene riconosciuta positivamente nella valutazione annuale e per la crescita professionale. Ulteriore nota di merito sarà attribuita a tutti i finalisti e ad altri dieci partecipanti selezionati dal Comitato per l’innovazione.

Nelle due edizioni precedenti, Innovators ha visto la partecipazione ogni anno di oltre 12.000 professionisti dell’azienda in tutto il mondo che hanno contribuito alla nascita di migliaia di idee innovative e hanno portato alla realizzazione di tre progetti per nuovi prodotti nel settore assicurativo, distribuzione, trasporti o difesa, che entreranno a breve nel portafoglio dell’azienda. Nel corso delle prime edizioni, i professionisti d’Italia hanno partecipato con le proprie idee a dieci progetti.

Indraventures, unit per l’innovazione e la trasformazione

Il modello di open innovation, agile e flessibile di Indra è in linea con il processo di trasformazione dell’azienda, contribuisce a migliorare il portafoglio prodotti e a generare una cultura più innovativa in tutta l’organizzazione. A questo scopo, la società ha creato Indraventures come veicolo societario volto a rafforzare il rapporto con l’ecosistema imprenditoriale finanziando nuove iniziative, e a seconda delle esigenze, mettendo a disposizione la tecnologia, il capitale umano e le infrastrutture di Indra, così come l’accesso ai mercati o la sua capacità di internazionalizzazione.

Leggi anche:  Achab espande il suo modello di business a valore in Regno Unito

Tramite il veicolo Indraventures, la società ha messo sotto la propria lente di ingrandimento più di 700 start-up e ha raggiunto accordi con molte di loro, tra cui l’italiana Greenrail e aziende quali Finect Fintech, AutoDrive Solutions (ADS) e Zero 2 Infinity.