Skype, arriva la condivisione dello schermo su mobile

Skype, arriva la condivisione dello schermo su mobile

Le versioni per iOS e Android possono adesso accettare e avviare la condivisione del proprio display, con la release stabile rilasciata ieri

Usate spesso Skype dal cellulare? Sarete felici di sapere che, a partire da ieri, si potrà condividere lo schermo da Android e iOS. “Skype è sempre stato il modo più semplice per condividere il tuo schermo con gli altri, e ora stiamo portando una delle nostre funzionalità più popolari in movimento – ha scritto il team in un post sul blog – che tu abbia una riunione dell’ultimo minuto in viaggio, o che tuo padre non sappia come farti vedere elementi sul telefonino, la condivisione di Skype supporta varie esigenze, professionali e non”.

Per iniziare a condividere lo schermo (sull’ultima versione di Skype per Android e da iOS 12 in poi), basta avviare una chiamata, toccare il menu “…” e selezionare il pulsante corrispondente. Un singolo tocco disattiva i controlli di chiamata e avvia una videochiamata, mentre un doppio tocco rimuove tutti i controlli.

Come funziona

Il lancio della nuova funzionalità arriva poco dopo un importante aggiornamento di Skype per il Web, che ha introdotto le videochiamate ad alta definizione, ridisegnato i pannelli, portato una galleria multimediale rinnovata, e altro ancora. Skype for Web, lanciato pubblicamente nell’aprile del 2016, ha dato il via a un modello di app distribuito cloud-first e ha coinciso con una migrazione da un backend di rete peer-to-peer ad un’architettura centralizzata. Non a caso, a novembre, Microsoft ha portato Skype sugli altoparlanti intelligenti e display basati sull’assistente Alexa di Amazon.

Skype, che ha circa 1,55 miliardi di utenti in tutto il mondo, compete con Facebook Messenger, fermo a 1,3 miliardi di attivi mensili e, almeno in parte, con WeChat di Tencent, che è giunta da poco a 1 miliardo di utilizzatori a livello globale.

Leggi anche:  La rivoluzione delle PMI passa per le competenze digitali