Apple consente di effettuare acquisti universali per le app Mac e iOS

Apple sta creando il proprio motore di ricerca

Si concretizza la possibilità di pagare una volta sola i software, compatibili, sia per i computer della Mela che i dispositivi mobili

È abbastanza fastidioso dover pagare due volte per utilizzare la stessa app su Mac e iOS. Per fortuna, non bisognerà più farlo. Apple ha aggiunto la possibilità per gli sviluppatori di abilitare gli acquisti universali con il nuovo strumento beta XCode 11.4. Come ha  sottolineato Steve Troughton-Smith su Twitter, se l’opzione è abilitata si potrà comprare un’app su iOS e utilizzarla su Mac e viceversa. Ha anche notato che l’inclusione della funzionalità era qualcosa di atteso da anni, almeno dal mondo developer. Oltre a ciò. adesso anche gli acquisti in-app sono condivisi su tutta la piattaforma. ed è un’integrazione davvero fondamentale.

Cosa cambia

Come notato da 9to5Mac, Apple sta anche cambiando le categorie in entrambi gli store per supportare l’opzione e calibrarle su tutte e due le piattaforme. Attualmente, chi acquista un’app dall’App Store di iOS, potrà utilizzarla pure su iPad, Apple Watch e Apple TV. Ora, questa opzione si estenderà anche al Mac, sempre che gli sviluppatori la abilitino. Stando agli esperti, la novità dovrebbe attirare i developer a creare più app centralizzate. ossia unificate, un progetto al debutto con macOS Catalina (10.15) quando il porting di applicazioni scritte per iPhone e iPad su Mac è divenuto realtà.

Qualcosa su cui, anni fa, aveva puntato anche Microsoft con le Universal App, destinate prima ad avvicinare smartphone e computer e poi estese anche altrove, in modo particolare su piattaforma Xbox. Servirà qualche mese per far si che gli sviluppatori abilitino ovunque l’opzione ma di certo questa, così come gli acquisti in-app unificati, potrà dare un bel boost di acquisizione per tutti gli utenti della Mela.

Leggi anche:  Koton sceglie Centric PLM per ottimizzare i processi e promuovere la produttività