Centric Software potenzia le funzionalità 3D con il connettore SOLIDWORKS

Centric Software potenzia le funzionalità 3D con il connettore SOLIDWORKS

L’approccio 3D agnostico di Centric PLM estende le funzionalità 3D native di progettazione, sviluppo e revisione end-to-end dei prodotti attraverso l’integrazione con i principali pacchetti CAD 3D

Centric Software estende il proprio approccio CAD agnostico con l’integrazione di molteplici soluzioni di progettazione e sviluppo 3D all’avanguardia, grazie al rilascio di un connettore 3D SOLIDWORKS.  Centric Software offre le soluzioni enterprise più innovative di pianificazione, progettazione, sviluppo, acquisto e vendita prodotti di abbigliamento, calzature, articoli sportivi, mobili, home design, cosmetici, beni di lusso e generi alimentari, finalizzate alla realizzazione di obiettivi strategici e operativi di trasformazione digitale.

Orientata dal Customer Advisory Board di Centric e dal feedback della propria solida base di utenti PLM, la strategia 3D di Centric è volta a guidare la trasformazione digitale di marchi, retailer e produttori. Centric ha ora lanciato un connettore per SOLIDWORKS, la popolare piattaforma di progettazione 3D di beni durevoli dell’azienda Dassault Systèmes, che è anche la capogruppo di Centric Software.

Questo nuovo connettore è il più recente risultato delle tante innovazioni del PLM 3D, che includono connettori ad altri ambienti 3D come Browzwear, Optitex e quello imminente per CLO. Come i già disponibili connettori 3D di Centric, anche questo per SOLIDWORKS consente ai designer 3D e ai team di prodotto di accedere a Centric PLM da SOLIDWORKS e viceversa.

“L’integrazione di SOLIDWORKS e Centric PLM permette alle aziende di eliminare processi manuali e laboriose immissioni di dati e centralizza tutti i dettagli creativi, tecnici e correlati alla produzione, rilevanti per il ciclo di vita del prodotto. L’accesso ai modelli 3D in Centric PLM per le anteprime, le revisioni e il loro utilizzo come materiali di supporto alle vendite e al marketing accelera il time to market tramite una collaborazione accessibile. L’integrazione 3D end-to-end, sostanzialmente, aumenta la redditività e abbrevia il ciclo di sviluppo del prodotto,” dichiara Ron Watson, VP Product di Centric Software.

Leggi anche:  Konica Minolta in collaborazione con IDC racconta l’azienda a trazione digitale

“Siamo assolutamente entusiasti del connettore SOLIDWORKS/Centric PLM, in quanto ci permetterà di integrare perfettamente le funzioni CAD, di automatizzare determinate attività, di implementare revisioni e di migliorare effettivamente la comunicazione tra progettisti, tecnici e fornitori”, afferma Radu Ghiorhie, Design Director di InterDesign.

Centric ha anche rilasciato Browzwear 3D 2.0, un aggiornamento del proprio connettore Browzwear che, integrando la distinta base (BOM), consente ai progettisti di creare automaticamente in Centric 8 la distinta base per un nuovo modello, facendo riferimento al proprio file di progettazione 3D Browzwear completato.

“Il nuovo connettore Browzwear automatizza il processo di creazione di una distinta base direttamente dall’ambiente di progettazione,” sostiene Watson. “Centric PLM utilizzerà le proprie librerie per generare una distinta che associa i materiali, i colori e le quantità impiegati nella progettazione 3D, che i designer potranno modificare secondo necessità. In tal modo viene eliminata l’immissione di enormi quantità di dati e si consente al designer di creare automaticamente una distinta base in meno di cinque secondi.”

“Siamo orgogliosi di collaborare con SOLIDWORKS e di fare un ulteriore passo in avanti verso la totale progettazione 3D e l’integrazione PLM, e di annunciare un aggiornamento del nostro collettore Browzwear”, dichiara Chris Groves, Presidente e CEO di Centric Software. “La nostra visione consiste nel fornire un flusso di lavoro 3D continuo che risponda direttamente alle esigenze dei nostri clienti, offrendo vantaggi quali l’accelerazione del time to market, la riduzione dei costi di sviluppo, l’aumento dell’innovazione di prodotto e un minore impatto sull’ambiente.”