Il teatro a casa tua: quando la tecnologia porta la cultura nel salotto degli italiani

Il teatro a casa tua: quando la tecnologia porta la cultura nel salotto degli italiani

Giunto alla sua 25a edizione, “Tovaglia a Quadri”, l’atteso spettacolo annuale che da ormai 25 anni si tiene per dieci giorni in agosto sul Poggiolino di Anghiari (Toscana), ha cambiato forma e ha portato il teatro nelle case degli italiani, mostrando uno spirito pionieristico in grado di rivoluzionare il modo di fare teatro, sia durante che dopo l’emergenza sanitaria

Nella primavera del 2020, in pieno lock-down, anche in Valtiberina teatri chiusi, cene all’aperto proibite, distanziamento obbligatorio. Tutte condizioni che avrebbero minato la conduzione tradizionale di un evento teatrale attesissimo come “Tovaglia a Quadri”, che di norma si tiene in agosto sul Poggiolino di Anghiari. Tovaglia a Quadri è uno spettacolo dal vivo al quale Andrea Merendelli, Direttore artistico del Teatro Stabile di Anghiari, regista e autore di Tovaglia a Quadri insieme a Paolo Pennacchini e il loro gruppo di attori lavorano per mesi (www.tovagliaquadri.com) e che ogni anno racconta una storia, sempre diversa, condividendo ogni sera per dieci giorni una cena speciale nella quale gli attori recitano per i commensali, tra una portata e l’altra, con la Valtiberina a far da scenario: tutte cose proibite durante il lock-down, oltre che fortemente limitate durante l’estate e non consentite neanche ora.

Tovaglia a quadri - Andrea Merendelli

Andrea Merendelli, Direttore artistico del Teatro Stabile di Anghiari, regista e autore di Tovaglia a Quadri

Il fatto che Tovaglia a Quadri giungesse quest’anno alla sua 25a edizione è stato un motivo in più per trovare un modo di rendere fruibile l’evento in maniera differente, pur preservandone le caratteristiche essenziali ovvero l’unicità e l’irripetibilità.

“Quando tecnologia e cultura si incontrano possono accadere cose meravigliose, come questa”, esordisce Laura Mercati, Sales Manager di IPKom, a cui Merendelli e Pennacchini si rivolgono per le solide competenze in informatica e piattaforme cloud, con il desiderio di garantire continuità allo spettacolo, nello specifico “Pan de’ mia”, facendo in modo che lo spettatore provasse l’emozione dell’attesa, che accedesse esclusivamente con il suo biglietto nominativo e non trasferibile allo spettacolo e che potesse vederlo dal 24 agosto per 10 giorni, non prima e non dopo, e una sola volta per intero, come quando negli anni precedenti, andava a cena al Poggiolino per godersi l’evento dal vivo.

Leggi anche:  Il nome di dominio di Google Argentina acquistato per poco più di 2 euro

Lo spettacolo

Gli attori hanno realizzato un film con le scene che normalmente sarebbero state recitate durante la cena. IPKom ha messo a disposizione di Tovaglia a Quadri una piattaforma di streaming privato grazie alla quale chi aveva acquistato il ticket elettronico dal sito internet del Teatro di Anghiari avrebbe potuto visionare il film con le stesse modalità tipiche di Tovaglia a Quadri.

Andrea Merendelli conferma: “Dal 24 agosto scorso, sera della prima in diretta planetaria in streaming, sono stati numerosi gli spettatori che hanno goduto di uno spettacolo che ha ora un nuovo respiro. Sappiamo che il primo esperimento di visione in schermo anziché in diretta è stato recepito come un ottimo tentativo per mantenere vivo il rapporto con un pubblico affezionatissimo. Auspichiamo ovviamente di tornare a fare spettacoli dal vivo al più presto, ma non abbandoneremo lo streaming, pensiamo infatti di abbinare le due modalità di fruizione, perché questa tipologia di streaming permette anche a chi è lontano di gustare lo spettacolo one shot, come a teatro.”

Laura Mercati IPKom

Laura Mercati, Sales Manager, IPKom

Laura Mercati conclude: “Lo spirito pionieristico dei due autori di Tovaglia a Quadri mostra che è possibile per qualsiasi Teatro o Compagnia continuare presentare spettacoli nonostante le chiusure imposte. La piattaforma di streaming con gestione dei ticket elettronici per singolo evento, come da noi fornita, ha dato la possibilità all’organizzazione di scegliere date e orari in cui effettuare lo streaming, impostandone la fruibilità in modo da non inficiare le caratteristiche tipiche di rappresentazioni teatrali. Lo strumento è flessibile, si possono introdurre regole specifiche caso per caso. E certamente siamo felici di agevolare la fruizione di spettacoli come Tovaglia a Quadri in un momento in cui il bisogno di distrarsi, sorridere e riflettere è prepotente.”

Leggi anche:  Crowdfunding, grande partecipazione alla call “Il futuro a portata di mano”