SAS: un hackathon per risolvere sfide di business e sociali

SAS: un hackathon per risolvere sfide di business e sociali

Iscrizioni aperte fino al 14 febbraio per #HackinSAS, dedicato a clienti, partner, studenti e startup. Un hackathon in cui mettersi in gioco con analytics e cloud per risolvere sfide di business e sociali in ambito Data4Good

Quando gruppi di persone si riuniscono in un ambiente creativo e competitivo, è lì che nasce l’innovazione. Questa è l’idea alla base dell’hackathon di SAS, azienda leader negli analytics, dedicato all’utilizzo degli analytics per risolvere diverse sfide di business e sociali in ambito Data4Good.

SAS si impegna continuamente a supportare sempre più persone a utilizzare ogni giorno potenti strumenti di analisi, a velocizzare il passaggio dai dati alle intuizioni e a ispirare nuove scoperte in grado di guidare il progresso. Gli hackathon sostengono in pieno questa missione.

“Attraverso questo hackathon internazionale, SAS mira a supportare persone creative a utilizzare la tecnologia in modi nuovi e innovativi”, sostiene Tom Fisher, Senior Vice President of Business Development di SAS. “I partecipanti sono alla ricerca di soluzioni per affrontare alcune delle più grandi sfide aziendali e umanitarie, il tutto mentre sperimentano con analytics e cloud. In SAS, crediamo che la curiosità sia al centro del progresso umano, ed è proprio per questo che la curiosità sarà alla base del nostro hackathon”.

SAS Global Hackathon

Gli hackathon sono ben noti nell’industria tecnologica. Durante un hackathon, squadre di partecipanti collaborano e competono per trovare le migliori soluzioni a una sfida di business o sociale utilizzando la tecnologia.

L’hackathon organizzato da SAS riunirà partecipanti provenienti da tutto il mondo, con diversi background e livelli di abilità per collaborare e sviluppare applicazioni e soluzioni utilizzando gli analytics di SAS, l’Intelligenza Artificiale, il cloud e la tecnologia open-source. L’obiettivo è quello di consentire a tutti di essere coinvolti nella risoluzione delle sfide più interessanti, di business e della società.

Leggi anche:  I top trend della BI e dei dati per il 2021 secondo Qlik

Queste applicazioni mireranno a risolvere grandi problemi, da questioni globali come la lotta alla pandemia e al cambiamento climatico a sfide incentrate sul business, ad esempio su come aiutare una banca a prevenire le frodi o un retailer a migliorare l’esperienza dei clienti.

Attraverso l’hackathon, i partecipanti potranno esplorare approcci imprenditoriali, fare networking con altri innovatori e provare nuove tecnologie, come SAS Viya®. Durante la sfida i team potranno creare applicazioni e prodotti potenzialmente utili per il mercato, che SAS aiuterà a sviluppare e commercializzare.

Come partecipare all’hackathon

Gli hackathon sono un’ottima occasione per chi è interessato agli analytics, clienti e partner tecnologici di SAS, sviluppatori indipendenti, studenti e startup, di utilizzare la piattaforma SAS Viya su Microsoft Azure per affrontare sfide di business e globali.

La competizione #HackinSAS si terrà a marzo, e le squadre possono registrarsi entro il 14 febbraio. I team possono essere composti da persone della stessa organizzazione, da un’organizzazione e da un partner tecnologico, o da un individuo che desidera unirsi a un gruppo. Al momento della registrazione verrà chiesto di fornire una descrizione della sfida – di business o sociale – che la squadra cercherà di affrontare.

I finalisti verranno selezionati in aprile e messi in contatto con esperti SAS per un ulteriore sviluppo delle applicazioni. I vincitori saranno annunciati al Virtual SAS Global Forum 2021 nel mese di maggio.

Per registrarsi o per maggiori informazioni, visitare il sito.

Hackathon 101

Sul sito web dell’hackathon è disponibile un video che presenta:

  • Bryan Harris, SAS Executive Vice President e Chief Technology Officer, che condivide maggiori dettagli sull’hackathon e su come analytics, AI e open source possono essere utilizzati in modo creativo per il bene sociale.
  • Una conversazione tra Angela Bee Chan, CEO di Hackathons International, e Marinela Profi, SAS AI, Innovation & Data Science Marketing Manager, sulla portata internazionale della collaborazione.
  • Consigli utili da parte dei produttori di #HackinSAS, le cui intuizioni degli eventi passati daranno ai partecipanti numerosi vantaggi e suggerimenti.
  • L’opportunità di incontrare i mentor SAS, un team di data scientist da tutto il mondo, pronti a guidare il viaggio dei partecipanti nell’hackathon.
Leggi anche:  BizOps, come migliorare DevOps con il feedback di business continuo

I principali partner tecnologici di SAS, Intel e Microsoft, sono sponsor dell’hackathon.