Le ricerche online più frequenti fatte dai bambini tra dicembre e gennaio

Le ricerche online più frequenti fatte dai bambini tra dicembre e gennaio

Un nuovo studio di Kaspersky ha rivelato quali sono state le ricerche online più comuni fatte dai bambini a livello globale durante le vacanze invernali 2020-2021

Quest’anno i bambini hanno trascorso le vacanze invernali in un modo del tutto insolito. A causa della situazione epidemiologica in molti Paesi gli eventi a loro dedicati sono stati annullati così come le visite ai parenti più anziani. Per capire come i bambini abbiano compensato la mancanza di attività all’aperto, tra dicembre 2020 e gennaio 2021, Kaspersky ha analizzato le richieste online fatte dagli utenti di Kaspersky Safe Kids, una soluzione multipiattaforma progettata per aiutare i genitori a prendersi cura della vita virtuale dei loro figli.

I metadati anonimi forniti volontariamente dagli utenti riguardano le ricerche effettuate tramite smartphone e computer su: Bing, Google, Mail.ru, Yahoo!, Yandex e YouTube.

Tra le richieste più popolari ci sono la ricerca di contenuti su YouTube (21%), i videogiochi (15%), i servizi di traduzione di lingue (11%), le piattaforme di comunicazione (10%) e la musica (9%).

Guardando alle ricerche effettuate su YouTube il 37% dei bambini era interessato soprattutto ai videogames, il 39% a canali di streamer sullo stesso tema mentre il 19% a giochi specifici come Minecraft. Gli altri titoli ricercati su YouTube che hanno incuriosito i bambini in questi ultimi due mesi sono: Among Us, Brawl Stars e Gacha Life che permette la creazione di video storie.

Dopo i giochi, la seconda tipologia di contenuti più ricercati su YouTube riguarda blogger o canali tematici (21%). Primi fra tutti quelli dedicati ai lavoretti creativi. Infatti, le tre query più comuni sono state quelle relative a canali come 5-Minute Crafts, 123 GO! e Troom Troom.

Leggi anche:  Clubhouse lancia la funzione di pagamenti diretti

Al terzo posto tra i temi più ricercati su YouTube troviamo la musica. I musicisti più popolari sono i gruppi K-pop tra cui BlackPink e BTS, le cantanti Ariana Grande e Billie Eilish e il rapper Travis Scott. Le canzoni più ascoltate invece sono state “Baby Shark”, “Dance Monkey” e “Savage Love”.

Oltre a musicisti e blogger, i bambini hanno dedicato le loro ricerche anche ad altri personaggi noti. Tra questi l’attrice Emma Watson.

“Il numero alto di ricerche relative ai lavoretti creativi dimostra come i bambini amino ancora creare oggetti fatti a mano, mentre la passione per Gacha Life è interessante soprattutto perché è un ottimo modo per migliorare le loro abilità di storytelling e la loro inventiva mentre le pop star coreane li attraggono insegnando passi di danza attraverso i loro videoclip. I bambini di oggi sono nati in un mondo fatto di videogiochi, YouTube e app di messaggistica, e sono in grado di divertirsi indipendentemente da qualsiasi pandemia. Noi adulti dovremmo imparare da loro”, ha dichiarato Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky.

Kaspersky ha selezionato alcuni consigli per aiutare i genitori a rendere l’esperienza online positiva e sicura per i propri figli:

  • Incoraggiare i bambini a sfruttare gli strumenti digitali per sviluppare la creatività e imparare a esprimere la propria personalità. Ad esempio, si potrebbe consigliare loro di utilizzare giochi di danza basati sul movimento o creare insieme qualcosa prendendo ispirazione dai tanti canali dedicati alla realizzazione di lavoretti creativi.
  • Prendersi cura della sicurezza dei propri figli rendendo il loro account privato – TikTok ha recentemente aggiornato la funzione di parental control

Acquisire maggior informazioni sugli interessi dei propri figli. Kaspersky Safe Kids fornisce costantemente report sulle attività quotidiane dei bambini. L’app analizza le ricerche fatte dai ragazzi e gestisce il tempo trascorso online senza invadere il loro spazio personale

Leggi anche:  Spotify lancia Greenroom, la sua interpretazione di Clubhouse