TIM aderisce all’iniziativa europea per lo sviluppo di soluzioni Open RAN

TIM aderisce all'iniziativa europea per lo sviluppo di soluzioni Open RAN

TIM insieme a Deutsche Telekom, Orange, Telefónica e Vodafone per supportare lo sviluppo e l’implementazione di soluzioni aperte per le nuove reti di accesso mobili a beneficio dei clienti consumer e delle imprese

TIM comunica di aver siglato un Memorandum of Understanding (MoU) con Deutsche Telekom AG, Orange S.A., Telefónica S.A. e Vodafone Group Plc per promuovere la tecnologia Open Radio Access Network (Open RAN) a favore dell’implementazione delle reti mobili di nuova generazione ed a beneficio dei consumatori e delle imprese.

Il Gruppo rafforza così il suo impegno nello sviluppo di soluzioni innovative per la rete ultrabroadband mobile che, sfruttando architetture virtualizzate aperte, abilita una comunicazione sempre più agile, flessibile, sicura e funzionale alla diffusione dei servizi digitali 5G.

L’iniziativa darà un forte impulso all’introduzione di nuove funzionalità della rete mobile a larga banda, in particolare a quella 5G, favorendone così una diffusione capillare in misura sempre crescente e migliorandone la gestione.

Lo sviluppo di soluzioni Open RAN aumenterà le opzioni disponibili permettendo agli operatori di rafforzare ulteriormente gli standard di sicurezza, migliorare le prestazioni della rete e ottimizzare i costi, con l’obiettivo di fornire servizi digitali sempre più evoluti, come quelli legati alle nuove soluzioni per l’Industry 4.0.

“L’impegno di TIM per la creazione di un ecosistema su O-RAN – dichiara Michele Gamberini, Chief Technology and Information Officer di TIM – oltre a rafforzare le aziende italiane già impegnate nello sviluppo di soluzioni per le reti mobili di nuova generazione, rappresenta una concreta opportunità per garantire al nostro Paese un ruolo di primo piano come fornitore di tecnologie per la trasformazione digitale su scala europea. Aderendo al MoU con altri Operatori, TIM ribadisce il suo impegno a contribuire allo sviluppo della tecnologia O-RAN in Europa”.

Leggi anche:  TIM: fibra ottica estesa in altri 263 comuni