Veeam amplia la partnership con Google Cloud

Veeam amplia la partnership con Google Cloud

Si rafforza l’impegno di Veeam verso il cloud ibrido e annuncia una soluzione in grado di fornire un valido supporto e garantire una scelta ancora più ampia

Veeam Software estende il suo supporto al cloud pubblico con l’annuncio della disponibilità generale del NUOVO Veeam Backup for Google Cloud Platform, completando così il supporto per tutti e tre i principali fornitori di cloud pubblici. Con la maggior parte delle aziende che ormai utilizza ambienti ibridi o multi-cloud e con il 72% di quelli che usano il cloud pubblico che dichiarano di avere più di un fornitore, Google Cloud si conferma uno dei primi cinque più grandi fornitori di infrastrutture cloud pubbliche al mondo[ii]. Grazie a questa nuova offerta, Veeam offre un’unica piattaforma per proteggere, rendere sicure e gestire tutte le applicazioni e i dati – cloud, virtuali e fisici – permettendo alle aziende di accelerare l’adozione del cloud ibrido.

“Veeam riconosce l’importanza strategica che il cloud ha per i nostri 400.000 e più clienti, siamo costantemente impegnati a fornire una soluzione che sia in grado di dare un valido supporto e un’ampia scelta,” ha dichiarato Danny Allan, chief technology officer and senior vice president of product strategy di Veeam. “Abbiamo esteso ulteriormente il supporto del cloud pubblico grazie alla disponibilità generale di Veeam Backup for Google Cloud Platform e, allo stesso tempo, abbiamo ampliato la nostra partnership con Google Cloud, grazie alla quale possiamo coinvolgere i nostri clienti direttamente attraverso il Google Cloud Marketplace. Inoltre, grazie alla recente acquisizione di Kasten da parte di Veeam, i clienti possono anche acquistare nel Google Cloud Marketplace la piattaforma di gestione dei dati K10 di Kasten, una soluzione costruita appositamente per Kubernetes.”

Leggi anche:  Nuova Region per il Cloud open source di IRIDEOS

Veeam aiuta i clienti ad affrontare le responsabilità della sicurezza e della protezione dei dati, offrendo il backup e il ripristino di Google Cloud al fine di proteggere e assicurare sia le applicazioni che i dati, utilizzando e automatizzando le tecnologie native di Google Cloud per superare in modo rapido e affidabile qualsiasi perdita di dati nel cloud.

Veeam Backup for Google Cloud Platform include:

  • Google Cloud-Native: un’interfaccia utente web semplice e potente per iniziare a proteggere i dati in pochi minuti, direttamente dal Google Cloud Marketplace; Policy-Based Automation basata su snapshot nativi di Google Cloud per un recupero rapido e frequente; opzioni di recupero rapido sia a livello di file che completo per far fronte a qualsiasi perdita di dati nel cloud.
  • Ottimizzazione dei costi: un metodo di calcolo dei costi leader di settore che è in grado di allineare gli obiettivi di livello di servizio (SLO) con i budget disponibili, evitando così spese eccessive; backup su Google Cloud object storage per la conservazione dei dati a lungo termine e per essere conformi a costi contenuti.
  • Sicurezza: far fronte e superare i problemi di security, compresi ransomware e minacce interne, isolando i dati di backup dalla produzione (cross-project/cross-region); sicurezza a più livelli con autenticazione a più fattori (MFA) per essere protetti dagli attacchi brute force.
  • Hybrid-Ready: il formato portatile dei dati e l’integrazione con i repository esterni di Veeam Backup & Replication consentono un facile recupero al di fuori di Google Cloud; prova la flessibilità della Veeam Universal Licensing (VUL), semplifica la gestione delle licenze e abilita la Cloud Mobility.

Il NUOVO Veeam Backup for Google Cloud’s Platform in edizione FREE (fino a 10 carichi di lavoro Google Cloud possono essere sottoposti a backup con opzioni di ripristino illimitate e supporto di base) e in edizione BYOL (VUL con gestione flessibile dei dati Cloud e supporto produzione 24/7) è disponibile nel Google Cloud Marketplace.

Leggi anche:  Oracle annuncia la nuova Oracle Roving Edge Infrastructure