Apple interrompe la linea di iMac Pro

Apple interrompe la linea di iMac Pro

Non ci saranno più modelli della linea Pro mentre il lavoro dell’azienda si concentrerà sugli iMac con Apple Silicon dedicato

Apple non produrrà più iMac Pro, un tempo il computer più potente offerto dall’azienda. Fino alla fine delle scorte, online e negli store aperti, ci si potrà accaparrare un modello di all-in-one, ma una volta terminate queste, Apple volterà pagina. Lo ha confermato la compagnia americana alla rete NN Business. Apple ha rilasciato il suo ultimo iMac Pro nel 2017, considerato “il Mac più potente di sempre”. Il computer, rivolto a creativi e professionisti, dispone di funzionalità avanzate per la grafica e il rendering 3D. Tuttavia, la macchina non ha ricevuto aggiornamenti importanti negli ultimi anni. 

Ad agosto 2020, Apple ha presentato il suo iMac da 27 pollici, che è l’opzione preferita per la maggior parte dei clienti. L’attuale modello può essere configurato per soddisfare le esigenze dei professionisti, ma per coloro che desiderano aumentare le prestazioni e l’espandibilità, il Mac Pro supera le capacità del desktop. Come aveva riferito Bloomberg a gennaio, Apple sta preparando una nuova versione di iMac, per sostituire i suoi modelli da 21,5 pollici e 27 pollici.

Cosa succederà agli iMac Pro

Dalle parole di Apple si deduce che non verrà realizzato un iMac Pro. Quasi certo invece il lancio di nuovi iMac con un design aggiornato e il processore Apple M1X, su cui circolano indiscrezioni da gennaio. Sembra che nelle intenzioni di Apple ci sia quella di lanciare una nuova gamma di iMac con chip Apple Silicon, mantenendo un’unica linea ed eliminando la variante Pro. I rumors sui nuovi computer parlano di un dispositivo in uscita quest’anno e ridisegnato con cornici sottili ed un design squadrato, simile nelle forme all’Apple Pro Display XDR.

Leggi anche:  Lenovo annuncia il programma Affidabilità Garantita per il mercato italiano