Cisco, le tecnologie sono alla base di un futuro inclusivo

Cisco, le tecnologie sono alla base di un futuro inclusivo

In un mondo cloud-first, reti agili, sicurezza end-to-end e collaborazione sono centrali per il lavoro

Proprio mentre il mondo si avvia alla ripresa, Cisco prosegue nel cammino della trasformazione digitale e lo fa partendo dall’evento annuale Cisco Live che si è aperto con una sessione dedicata alla stampa europea, in cui sono state esposte tutte le novità in ambito networking, cybersecurity, cloud e Internet del futuro. All’incontro erano presenti Wendy Mars, presidente e vicepresidente di Cisco Emear, insieme a Gordon Thomson VP, Technology Acceleration e Adam MacHale VP, Emear Service Provider. Il tema di Cisco Live 2021 è “Turn IT Up” e mette al centro clienti e partner che, nella visione del colosso del networking, sono stati, in questo ultimo anno, gli eroi It delle loro organizzazioni.

Il 2020 ha infatti dimostrato che la tecnologia può consentire di trovare nuovi modi per connettere, proteggere e automatizzare un mondo in continua evoluzione e sempre più digitale. Cisco propone nuove soluzioni per costruire un Internet più inclusivo per il futuro e aiutare le aziende a prepararsi a entrare in una nuova era di lavoro a distanza e ibrido, ma annuncia anche offerte che permettono di scegliere quando e come acquistare le tecnologie nonché innovazioni per potenziare i team e creare una cultura più collaborativa e inclusiva grazie all’utilizzo dei dati. Il tutto mettendo l’It al centro, affinché possa aiutare le aziende a sopravvivere e prosperare anche in tempi difficili.

In particolare, Wendy Mars ha sottolineato come «l’attenzione di Cisco sia  focalizzata su come connettersi, proteggere e automatizzare in un mondo cloud-first. Si tratta di principi fondamentali per la trasformazione digitale».

Soluzioni as a service focalizzate sui risultati

Tra le novità tecnologiche annunciate da Cisco troviamo l’integrazione della soluzione di intelligence internet e cloud ThousandEyes con il portfolio di switch Cisco Catalyst 9000 e Cisco AppDynamics Dash Studio, che consente la visibilità dell’intero stack, specifica per le reti enterprise e cloud.

Leggi anche:  Ekonore sceglie Oracle CX

Cisco punta anche a semplificare le attività di rete e sicurezza grazie all’ampliamento dell’architettura Sase (Secure Access Service Edge), che offre la possibilità di acquistare tutti i componenti principali di Sase in un’unica offerta e la flessibilità di passare facilmente a un servizio di abbonamento unificato in futuro. Cisco ha anche svelato le innovazioni alla piattaforma cloud-native, SecureX, che offre una protezione completa dall’endpoint al cloud.

Tra le novità lanciate a Cisco Live 2021, troviamo inoltre Cisco Plus, una soluzione as-a-service flessibile e completa che non è solo hardware as a service o software as a service ma è focalizzata su risultati ed esperienze. Offre quindi maggiore velocità, agilità e scalabilità. Cisco Plus includerà anche soluzioni per il NaaS (Networking-as-a-Service), che unificherà il networking, la sicurezza e l’observability attraverso l’accesso, la Wan e i domini cloud per offrire un’esperienza innovativa.

Verso il 5G e l’autenticazione senza password

Occorre anche ricordare che la rapida digitalizzazione e il 5G creeranno incredibili possibilità per molti ma bisogna fare in modo che siano alla portata di tutti. Un futuro inclusivo richiede una trasformazione della rete che cambi per sempre l’economia di Internet. La strategia di Cisco comprende innovazioni nell’ambito del silicio, optical, software e dei sistemi che consentono di ripensare le reti su vasta scala.

Ma non è tutto, per quasi 60 anni le password hanno causato non pochi problemi sia agli utenti che agli amministratori It. Le password sono  facilmente compromettibili e difficili da gestire, oltre al fatto che costano alle aziende miliardi di dollari all’anno. Cisco Secure lancia una modalità di autenticazione senza password e indipendente dall’infrastruttura progettata da Duo, che permette agli utenti di accedere in modo sicuro alle applicazioni cloud tramite chiavi di sicurezza o alla tecnologia biometrica della piattaforma.

Leggi anche:  Nasce TeamSystem PA